Resta in contatto

News

Pioli, onomastico speciale contro il “suo” Parma

Il tecnico viola nel giorno di Santo Stefano affronterà la squadra della sua città che lo ha fatto esordire da calciatore e in serie A come allenatore

ONOMASTICO SPECIALE. Come sottolinea la Gazzetta di Parma, l’allenatore della Fiorentina, Stefano Pioli, reduce dall’impresa di San Siro, spera di festeggiare il proprio onomastico facendo risultato al Franchi contro il Parma, la squadra della sua città dove è nato, cresciuto e abita tuttora quando gli impegni lavorativi glielo consentono.

GLI ESORDI A PARMA. In Emilia iniziò la carriera da giocatore in serie C agli inizi degli anni Ottanta e successivamente da allenatore in serie A nel 2006 dopo la positiva avventura alla Salernitana. Finì con un esonero deciso dal neopresidente Ghirardi ma Pioli seppe rialzare la testa fino a raggiungere i preliminari di Champions e la finale di Coppa Italia tra le fila della Lazio e la panchina dell’Inter, di cui si è dichiarato tifoso sin da bambino.

IL PRESENTE VIOLA. Nell’estate del 2017 gli è stata affidata la missione di guidare una Fiorentina giovane e rifondata passando anche attraverso esperienze drammatiche come l’improvvisa scomparsa del capitano e pilastro Astori. In questi mesi sono venuti a galla l’umanità e lo spessore del tecnico parmigiano che sta conducendo i suoi all’attuale settimo posto a quota 25, un buon bottino se si considera che, in riferimento ai giocatori fin qui utilizzati, è il gruppo dall’età media più bassa di tutta la serie A (23,5 anni contro i 29,2 del Parma, al contrario i più “vecchi”).

ORA I CROCIATI. Adesso sotto con il Parma ritrovato da avversario per la prima volta dal fallimento e dalla rinascita. “Un avversario pericoloso e difficile da affrontare che sa quello che vuole e come ottenerlo -le sue parole- servirà lucidità dal punto di vista tattico e precisione sotto l’aspetto tecnico. Le prossime due partite possono dire tanto del nostro percorso, dobbiamo stare sul pezzo e fare bene“.

4 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
4 Commenti
più nuovi
più vecchi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 anni fa

Ma anche no!

Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 anni fa

Certamente uno dei più preparati e seri…..

Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 anni fa

Stefano torna a casa

Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 anni fa

Graz ma no grazie. Gli voglio bene da parmigiano e da ex giocatore, ma come allenatore non vale una cippa.

Advertisement
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News

Altro da News