Resta in contatto

Faustino Asprilla

Biografia

Faustino Hernán Asprilla Hinestroza, noto anche col diminutivo Tino, nasce a Tuluá, in Colombia, il 10 novembre 1969. Tira i primi calci nell’Escuela Carlos Sarmiento Lora, che lo cede al Cúcuta Deportivo, dove esordisce nel 1988. La sua prima stagione lo vede segnare 17 reti in 36 partite, che gli valgono la chiamata dal club che in quel periodo domina la scena colombiana, l’Atlético Nacional. Qui Asprilla giocherà fino al 1992, lasciando dopo 75 partite e 35 reti per approdare sul palcoscenico del calcio europeo.

L’attaccante sudamericano viene acquistato nel 1992 per pochi miliardi di lire dal Parma, società emergente del calcio italiano, affacciatasi per la prima volta alla ribalta della Serie A solo due anni prima e fresca vincitrice della Coppa Italia. Asprilla, dopo un breve periodo di ambientamento e qualche diffidenza iniziale da parte dell’allenatore Nevio Scala, si impone come seconda punta titolare al fianco di Alessandro Melli. Chiude la prima stagione con 27 presenze e 7 gol in campionato; il più importante lo realizza a San Siro il 21 marzo 1993, quando grazie a una sua punizione il Parma, battendo il Milan per 1-0, interruppe il record di 58 partite utili consecutive dei rossoneri.

Asprilla si fa conoscere a livello internazionale contribuendo in modo decisivo, con quattro reti, al primo successo europeo degli emiliani: la Coppa delle Coppe nel 1993, della quale però non giocò la finale a causa di un taglio ad un polpaccio procuratosi dopo un viaggio in Colombia ed una susseguente discussione con Scala. Chiuderà la prima esperienza emiliana alla fine dell’anno solare 1995, con un totale di 84 presenze e 25 gol in campionato, 24 presenze e 9 gol nelle coppe europee, e tre trofei conquistati: una Coppa delle Coppe (1993), una Coppa UEFA (1995) e una Supercoppa UEFA (1994). La sua esultanza tipica all’epoca del Parma dopo un gol sono le capriole.

Nel febbraio del 1996 il Newcastle inizia la trattativa con il Parma per l’acquisto di Asprilla. Firmato il contratto, il calciatore non supera le visite mediche ufficialmente per “motivi fisici”, ma in seguito si scopre che era risultato positivo alla cocaina ai test antidoping. A un certo punto la trattativa sembra essere sfumata: con il Parma intento a fare causa al Newcastle per un contratto già firmato da entrambe le parti, gli inglesi sono costretti a ingaggiare Asprilla in cambio di 17 miliardi di lire. 

L’esperienza inglese di Asprilla durò esattamente due anni; nel gennaio 1998 ritornò a Parma per circa 17 miliardi di lire. Asprilla guadagna un miliardo di lire, firmando fino al 2001. Qui, però, non riuscirà ad avvicinarsi ai livelli su cui si era espresso all’inizio degli anni ’90 e dopo una stagione e mezzo (20 presenze e 3 gol), lascerà definitivamente l’Italia dopo aver vinto, da comprimario, un’altra Coppa UEFA (1999).

Lasciata definitivamente l’Europa, Asprilla decide di far ritorno in Sudamerica, in Brasile, guadagnando un contratto prima col Palmeiras (1999, 18 presenze e 4 gol), poi col Fluminense (12 presenze e 8 gol) dove regalò gli ultimi lampi di classe. Giocò ancora in Messico con l’Atlante, in Colombia con l’Atlético Nacional, in Cile con l’Universidad de Chile, chiudendo poi con qualche apparizione in Argentina con l’Estudiantes de La Plata (2004), e nella squadra della sua città natale, il Cortuluá.

Nel 2004 fu molto vicino a un ingaggio nella Serie D italiana con il Valle d’Aosta, allenato dall’amico ed ex compagno di squadra nel Parma Marco Osio, ma la trattativa sfumò per problemi di tesseramento. Il 15 marzo 2005 annuncia il ritiro dal calcio, chiudendo la carriera con 331 partite e 112 gol nei campionati professionistici.

Tutto su Faustino Asprilla

Asprilla: "Ho visto un bel Parma, grandissimo Buffon"

L’ex attaccante gialloblù al Tardini per assistere al match casalingo con il Vicenza. “L’importante...

Ultimo commento: "offriamo un prestito di denaro semplice, veloce e affidabile che va da 3.000,00 Euro a 1.000.000,00 Euro a persone serie e oneste..." maria.

Tino spegne 51 candeline

Oggi è il compleanno di uno dei giocatori più amati dai tifosi del Parma...

Ultimo commento: "Auguri" Commento da Facebook

Asprilla: "Portai una ragazza in ritiro e il giorno dopo segnai tre gol"

Il colombiano senza freni su Instagram. “In camera ho un quadro con i dodici...

Ultimo commento: "Quando facevi all'Ammore" Commento da Facebook

Asprilla: "Crespo iniziò male a Parma poi gli presentai un'amica.."

Curioso aneddoto raccontato dal campione colombiano su Valdanito. “Non faceva l’amore da sei mesi,...

Asprilla ai tempi di Parma: "In ritiro con 5-6 ragazze"

Il colombiano racconta divertenti aneddoti in diretta Instagram con Cannavaro. “Malesani mi chiese di...

Cannavaro: "Quella volta che Asprillà mangiò il foglio delle multe.."

L’ex difensore del Parma racconta a Sky Sport curiosi aneddoti sulla sua esperienza in...

Asprilla: "44 milioni per Kulusevski? Allora io ne valevo 300.."

Così l’attaccante colombiano a La Gazzetta dello Sport. “L’Atalanta non è ancora ai livelli...

Ultimo commento: "Anche di più" Commento da Facebook

Coronavirus, Asprilla mette in offerta i preservativi

L’ex campione colombiano del Parma, proprietario del marchio di profilattici “Tino Kondomi”, propone la...

Accadde oggi: Tino ferma gli Invincibili

Il 21 marzo del ’93 la punizione di Asprilla a San Siro interrompe la...

Ultimo commento: "Quel giorno ero a san siro,ricordo tutto,gioia immensa" Commento da Facebook

Amarcord: Tino show al Tardini

In poco meno di due anni, dal 23 gennaio 1994 al 10 dicembre ’95,...

Carriera & Palmares

Nazionalità: Colombiana

Data di nascita: 10 novembre 1969

Carriera

Club

1988-1989

Cúcuta Deportivo

1989-1992

Atlético Nacional

1992-1996

Parma

1996-b1998

Newcastle Utd

1998-1999

Parma

1999-2000

Palmeiras

2000-2001

Fluminense

2001-2002

Atlante

2002-2003

Atlético Nacional

2003-2004

Universidad de Chile

2004-2005

Estudiantes

Nazionale

1993-2001

Colombia

Statistiche

Club

Squadra

Presenze

Reti

Cúcuta Deportivo

36

17

Atlético Nacional

78

35

Parma

96

26

Newcastle Utd

48

9

Palmeiras

54

12

Fluminense

12

8

Atlante

12

3

Atlético Nacional

11

3

Universidad de Chile

13

5

Estudiantes

2

0

Nazionale

Colombia

57

20

Bacheca dei trofei

Club

Torneo Rio-San Paolo

Palmeiras: 2000

Copa dos Campeões

Palmeiras: 2000

Campionato colombiano

Atletico Nacional: 1991

Coppa Italia

Parma: 1998-1999

Campionato cileno

Universidad de Chile: Apertura 2004

Coppa Interamericana

Atlético Nacional: 1989

Coppa delle Coppe

Parma: 1992-1993

Supercoppa UEFA

Parma: 1993

Coppa UEFA

Parma: 1994-1995, 1998-1999

I Miti Gialloblu

LEADER IN CAMPO E SIMBOLO FUORI DAL RETTANGOLO VERDE

Alessandro Lucarelli

IL BOMBER CHE FACEVA IMPAZZIRE I DIFENSORI

Enrico Chiesa

STRAORDINARIO FUNAMBOLO E FINALIZZATORE IN CAMPO

Faustino Asprilla

I SUOI GOL CONTRIBUIRONO ALLA VITTORIA DELLA COPPA UEFA E DELLA COPPA ITALIA

Hernan Crespo

L’IDOLO DELLA NORD

Massimo Barbuti

SIMBOLO DEL PARMA DEGLI ANNI '90, MISTER DELLA STORICA CAVALCATA

Nevio Scala

Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments