Resta in contatto

Massimo Barbuti

Biografia

Massimo Barbuti è nato il 5 agosto 1958 a San Giuliano Terme in provincia di Pistoia e dopo le esperienze tra le fila di Cerretese, Rosignano Solvay, Spezia (qui fece talmente bene tanto da finire nel mirino del Barcellona) e Taranto sbarcò a Parma nell’estate del 1982. Timbrò subito il cartellino al debutto con la Spal, la sua vittima preferita, a cui nell’anno successivo siglò addirittura un poker, e una settimana più tardi entrò di diritto nel cuore dei tifosi dopo il gol alla Carrarese e l’esultanza aggrappato alla rete di recinzione della curva, tanto da tirarla giù per terra, che gli valse l’appellativo di “Idolo della Nord”.

In tre stagioni andò a segno 37 volte in 98 partite, caratterizzate da una promozione in serie B sotto la guida di Perani anche grazie ai suoi 17 centri in campionato. Un giocatore d’altri tempi che ci metteva sempre l’anima in campo e ha legato le pagine migliori della propria carriera alla piazza di Parma, che ne apprezzava l’attaccamento viscerale alla maglia e allo scudo crociato come testimoniano le dimostrazioni d’affetto anche a distanza di tempo.

Nel 1985, all’indomani della retrocessione in C1 nonostante le dieci reti realizzate, il compianto presidente Ceresini lo cedette all’Ascoli, dove fu promosso in serie A (lo cercò l’Inter che non riuscì a soddisfare le alte richieste dei marchigiani) in cui si tolse lo sfizio, il 14 settembre ’86, di segnare all’esordio decidendo la sfida di San Siro contro il primo Milan di Berlusconi. Ma l’amore, pienamente ricambiato, non si esaurì a metà degli anni Ottanta perchè Barbuti, una volta appese le scarpette al chiodo, tornò a vivere nella città ducale.

Tutto su Massimo Barbuti

Il doppio ex Barbuti: "Lo Spezia mi piace, Parma in difficoltà"

L’ex attaccante delle due squadre si concentra sullo scontro salvezza di domani. “Sfida delicata,...

Ultimo commento: "L'uomo delle corse in curva,della ramata,delle punizioni,sempre vicino ai tifosi in tutti i campi. Massimoooo Massmoooo Massimoooo⚽️⚽️⚽️" Commento da Facebook

L'ANGOLO DEL BOMBER - "I giocatori si devono dare una svegliata ma..."

Massimo Barbuti non assolve nessuno. “Manca la qualità a centrocampo, in caso di esonero...

Ultimo commento: "In serie A il Parma deve restare in A!" Peter

L'ANGOLO DEL BOMBER - "Mentalità sbagliata, il Genoa è già un crocevia per Liverani"

Massimo Barbuti analizza il brutto ko di Roma. “Non si può mollare così di...

Ultimo commento: "Tu che hai problemi finanziari. In modo da..." fatima cecilio

L'ANGOLO DEL BOMBER - "Mi aspettavo qualcosa in più"

Massimo Barbuti analizza le prime sette giornate e il pari con la Fiorentina. “Senza...

Ultimo commento: "Si aspettavano di più tutti Massimo!" Commento da Facebook

L'ANGOLO DEL BOMBER - "Il pari di San Siro una buona iniezione di fiducia"

L’ex crociato Massimo Barbuti applaude la prova del Parma in casa dell’Inter. “Gervinho è...

L'ANGOLO DEL BOMBER - "Giocare così non serve a niente"

L’ex crociato Massimo Barbuti approva lo stop di tutti gli sport. “Giusto fermarsi, ma...

L'ANGOLO DEL BOMBER - "L'Atalanta gioca il miglior calcio d'Europa"

Massimo Barbuti analizza la disfatta del Parma a Bergamo. “Preso gol evitabili ma non...

Ultimo commento: "Bella disamina" Commento da Facebook

L'ANGOLO DEL BOMBER: "Davvero un bellissimo Parma"

L’ex crociato Massimo Barbuti commenta a ForzaParma la vittoria in casa degli uomini di Claudio...

Ultimo commento: "Ciao signore e signori, avete urgente bisogno di un prestito personale o di prestiti commerciali o di un prestito per avviare un progetto o per..." SUSAN BENSON

L'ANGOLO DEL BOMBER - "C'è da mangiarsi le mani"

Massimo Barbuti commenta a ForzaParma il pari subìto in rimonta a Bologna. “Bravo D’Aversa...

Ultimo commento: "Inutile piangerci sopra. È ovvio che ha ragione Barbuti. Ma ha colpa D'Aversa?" Commento da Facebook

L'ANGOLO DEL BOMBER - "Il Parma non deve guardare la classifica"

Massimo Barbuti commenta a ForzaParma la splendida vittoria sulla Roma. “Risultato stratosferico ma l’obiettivo...

Ultimo commento: "In primis la salvezza, ma farei un pensierino alla coppa Italia (forse sto' sognando).....??" Commento da Facebook

Carriera & Palmares

Nazionalità: Italiana

Data di nascita: 5 agosto 1958

Carriera

Giovanili

19??-19??

Rosignano Solvay

Club

1976-1977

Cerretese

1977-1998

Rosignano Solvay

1978-1979

Cerretese

1979-1981

Spezia

1981-1982

Taranto

1982-1985

Parma

1985-1987

Ascoli

1987-1988

Foggia

1988-1990

Viareggio

1990-1991

Rondinella

1991-1992

Treviso

Allenatore

2003-2004

Venturina Calcio

2006-2007

Fo.Ce.Vara Calcio

2007-2008

Castelnuovo

2016-2017

Fidenza

Statistiche

Club

Squadra

Presenze

Reti

Cerretese

45

19

Rosignano Solvay

29

17

Spezia

66

40

Taranto

30

9

Parma

98

37

Ascoli

55

18

Foggia

34

6

Viareggio

44

10

Rondinella

24

9

Treviso

30

12

Bacheca dei trofei

Club

Serie B

Ascoli: 1985-1986

Serie C1

Parma: 1983-1984

Coppa Mitropa

Ascoli: 1986-1987

Individuale

Capocannoniere della Serie C2 (2)

Cerretese 1978-1979 (17 gol)

Spezia 1979-1980 (23 gol)

Capocannoniere della Serie C1

Spezia 1980-1981 (17 gol)

I Miti Gialloblu

LEADER IN CAMPO E SIMBOLO FUORI DAL RETTANGOLO VERDE

Alessandro Lucarelli

IL BOMBER CHE FACEVA IMPAZZIRE I DIFENSORI

Enrico Chiesa

STRAORDINARIO FUNAMBOLO E FINALIZZATORE IN CAMPO

Faustino Asprilla

I SUOI GOL CONTRIBUIRONO ALLA VITTORIA DELLA COPPA UEFA E DELLA COPPA ITALIA

Hernan Crespo

L’IDOLO DELLA NORD

Massimo Barbuti

SIMBOLO DEL PARMA DEGLI ANNI '90, MISTER DELLA STORICA CAVALCATA

Nevio Scala

Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments