Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Approfondimenti

D’Aversa aspetta Gervinho

L’ivoriano è tornato regolarmente in gruppo ma resta in dubbio fino alla fine per il derby con il Bologna. Intanto si pensa a Stulac mezzala

Gervinho è tornato in gruppo ed è guarito. O almeno questo è quello che si augura Roberto D’Aversa, tecnico di un Parma che nel mese di dicembre non ha ancora vinto una partita. In tre gare, un punto raccolto, a fronte di due sconfitte e un pareggio senza reti contro il Chievo Verona.

Se consideriamo che con il Milan Inglese ha trovato il gol del momentaneo vantaggio su calcio d’angolo, possiamo dire che il Parma non segna su azione dalla gara interna con il Sassuolo, quando Gervinho ha trovato il vantaggio sfruttando la torre di Barillà su lancio di Bruno Alves. Proprio Gervinho, il giocatore che D’Aversa vorrebbe avere a disposizione più di chiunque altro in questo momento.

ATTACCO – Per sfruttare la sua velocità negli spazi aperti e il carisma di un giocatore difficile da marcare. Una volta recuperato Gervinho, il tecnico crociato avrà tutti a disposizione per un’altra battaglia. Una di quelle che vale più di tre punti, la classica da non fallire che aumenterebbe – in caso di vittoria – il divario tra il Parma e il Bologna, attualmente terzultima. L’unico dubbio davanti sembra essere quello legato all’ivoriano. Se non sarà possibile averlo dall’inizio, ci sarà presumibilmente spazio per Biabiany, che può fare eventualmente il quinto a destra.

CENTROCAMPOA centrocampo si valuta seriamente l’ipotesi di schierare Stulac dall’inizio per fare fronte alla forza fisica di un Bologna che non è da sottovalutare. In questo momento il favorito resta Rigoni: uno che dà più garanzie dal punto di vista della corsa e della quantità. Stulac resta comunque uno dei papabili per garantire forza e muscoli a centrocampo. Dove Barillà e Scozzarella dovrebbero essere inamovibili.

DIFESA – Per quanto riguarda la difesa, accanto a Bruno Alves, dovrebbe esserci ancora Bastoni, con Iacoponi – insidiato da Gazzola – a destra e Gagliolo – che viene da una prova disastrosa a Genova – a sinistra.

1 Commento
Subscribe
Notificami
guest

1 Commento
Inline Feedbacks
View all comments

Altro da Approfondimenti