Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Esclusive

ESCLUSIVA – Zaccardo: “Vince chi sbaglia meno”

Il doppio ex di Parma e Bologna gioca il derby con ForzaParma.it: “D’Aversa sta facendo bene, fossi in lui mi accontenterei di un pari”

E’ un po’ la partita di Cristian Zaccardo. Parma e Bologna si giocano il derby, i punti in palio, il predominio territoriale e l’orgoglio in una gara che manca da tempo. Da spettatore interessato a vedere una bella partita, Zac che di derby ne ha giocati parecchi, si mette comodo e la gioca con ForzaParma.

Zaccardo, è un po’ la sua partita questa. Come la giocherebbe se fosse allenatore del Parma?
“Non sono l’allenatore del Parma (ride ndc), quindi non sono tenuto a dare un giudizio. Comunque, a parte gli scherzi, cercherei di vincere senza rischiare di perdere”.

In che senso?
“Nel senso che anche il pareggio può andare bene”.

 E se fosse l’allenatore del Bologna?
“Anche qua stesso discorso giocherei coperto per tentare il colpaccio ma un punto non sarebbe male in trasferta”.

Chi rischia di più?
“Chi rischia di più è il Bologna perché è messo peggio in classifica e gioca in trasferta”.

Chi può decidere la partita?
“Le partite le posso decidere i rispettivi attaccanti, gente come Inglese, Santander, o Palacio o Gervinho. Oppure qualcuno su palla da fermo”.

L’ha stupita il Parma? Dove può arrivare?
“Sì mi ha stupito positivamente, sta facendo grandi cose. Dico che può arrivare ottavo come quindicesimo.  C’è poca differenza in quel range di squadre”.

Che allenatore è D’Aversa?
“Non lo conosco bene ma i risultati sono dalla sua”.

 Che ricordi ha di Parma-Bologna?
“Ne ho giocato parecchi e anche a parti invertite: sarebbe lunga da ricordare, posso dire che sono due bellissime piazze per giocare a pallone”.

Qualche aneddoto che la lega al Parma?
“ Al Parma? Tantissimi. Ricordo con affetto il magazziniere Pelacci e Alessandro Melli, quando ci parlava prima delle partite. E poi tanti altri…”.

Senza Gervinho non è vero Parma, come si sopperisce a questa mancanza?
“Ti manca un calciatore importante che sta facendo molto bene quest’anno è non è facile rimpiazzarlo. Ci penserà D’Aversa che ha le armi e i mezzi per farlo”.

Chiudiamo con Lucarelli. Se l’aspettava il libro? Lei che lo conosce bene cosa ha pensato?
“Sì, potevo aspettarmelo dato che soprattutto a Parma ha avuto modo di raccontare una bella favola con lieto fine. Purtroppo non sono riuscito a partecipare al suo evento ma anche di lui ho un ottimo ricordo”.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Altro da Esclusive