Resta in contatto

News

D’Aversa: “Biabiany o Ciciretti? Devo scegliere”

Il tecnico crociato in conferenza stampa: “Sappiamo che loro sono una grande squadra, rimaniamo umili e concentrati”

Il tecnico del Parma, Roberto D’Aversa, ha parlato in conferenza stampa alla vigilia della sfida contro il Milan. Queste le sue dichiarazioni:

QUEGLI ANNI AL MILAN – “Ho avuto la fortuna di conoscere Gattuso, al suo primo anno di Milan io ero lì a farmi curare il ginocchio. Andavamo in giro insieme con la mia macchia a mangiare del pesce. E’ un piacere rivederlo. Di questo Milan conosco Maldini, su cui ogni parola sarebbe superflua e Leonardo, che in quel periodo non se la passò benissimo. Aveva la pubalgia. Spero però che loro possano riportare in alto il Milan, a partire da lunedì”.

SENZA ABBASSARE LA GUARDIA – “Non ragioniamo su quello che si è fatto, solo su quello che dobbiamo fare. Sappiamo di affrontare una grande squadra, saremo umili e nello stesso tempo ambiziosi di mettere in difficoltà una squadra forte, davanti a un pubblico numeroso e in uno stadio importante. Dobbiamo essere bravi a capire quella che è la nostra dimensione, possiamo stare un po’ più sereni ok, ma sappiamo quali sono le difficoltà che abbiamo affrontato e che dobbiamo affrontare. Sappiamo che sulla carta loro sono più forti di noi, ci auguriamo che il campo possa dimostrare che possiamo meritare”.

DUBBI – “Gagliolo è stato uno dei migliori terzini della categoria l’anno scorso, mi dà fiducia e con il rientro di Gobbi che in settimana si è allenato con noi ho qualche possibilità di scelta in più. Sono in difficoltà quando devo dire a un giocatore che va in panchina. Sull’esterno a destra, devo scegliere uno tra Biabiany e Ciciretti, entrambi stanno bene, ma dipende dalle caratteristiche che voglio sfruttare. Se scelgo un giocatore a tutta fascia punto su Biabiany, se invece voglio un giocatore che viene dentro a giocare scelgo Ciciretti”.

MILAN – “Loro giovedì hanno giocato con il 4-4-2, a Roma con la Lazio hanno adottato un 3-4-3. Mi aspetto questo. Sapete che il sistema di gioco è un ordine, tanti giocatori sono rimasti a riposo e penso che qualcosa cambieranno rispetto a giovedì. Non firmo per il pareggio, se noi affrontiamo la partita in maniera più serena del solito sbagliamo. Perché se pensiamo che sia più facile per il fatto che a loro manchi qualche giocatore o che abbiano giocato giovedì sbagliamo. Ricordiamo che al netto delle assenze il Milan ha giocatori di qualità, Cutrone è un animale d’area di rigore, Suso, Calhanoglu hanno grande qualità, Kessie e Bakayoko hanno grande fisicità. Hanno qualità davanti e dobbiamo rimanere concentrati il più possibile per cercare di concedere il meno possibile”. 

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Altro da News