Resta in contatto
Sito appartenente al Network

News

Krause: “L’obiettivo è di tornare in Europa”

Il presidente del Parma a 360 gradi al The Guardian. “Buffon è un leader fantastico, è stata una trattativa abbastanza facile”

Il presidente del Parma, Kyle Krause, ha rilasciato una lunga intervista al The Guardian in cui si è soffermato, in primis, sugli obiettivi del club crociato. “Il primo obiettivo è essere promossi. In secondo luogo, dobbiamo mantenere quello stato. E poi…sogniamo in grande, ovviamente, ma ci vuole tempo. Perché il Parma abbia successo, dobbiamo sviluppare la nostra accademia e produrre i nostri giocatori. Abbiamo questa storia fantastica che non molti club in Europa hanno. Non sappiamo quanti anni ci vorranno, ma l’obiettivo è tornare in Europa e riportare il Parma a competere a quei livelli”.

GIOVANI.Dobbiamo far crescere talenti che possano essere pronti per esibirsi in serie A entro i prossimi 10 anni. Abbiamo bisogno di fornire all’interno del settore giovanile coaching, alimentazione e performance adeguati per supportarli e dare loro la sensazione di poter crescere con noi. Serve un allenatore che voglia sostenere i giovani. Vogliamo anche utilizzare l’analisi delle prestazioni per cercare di creare un vantaggio competitivo. I dati sono assolutamente cruciali e prevediamo di investire più risorse in quest’area. Il nostro chief performance and analytics officer, Mathieu Lacome, che si è unito a noi dal Paris Saint-Germain, sta facendo un ottimo lavoro. Molte persone in Europa dicono: non usare i dati per gli acquisti, gli scout sono migliori. L’analisi è un modo per aiutarci a svolgere meglio il nostro lavoro. Se sono un nutrizionista o un fisioterapista e ho dei dati posso farlo meglio. L’obiettivo è che i dati aiutino la ricerca di giocatori da parte dei nostri scout su scala più ampia“.

BUFFON.In realtà è stata una trattativa abbastanza facile, nel senso che c’era una ragione emotiva per Gigi per essere qui e c’era una ragione professionale ed emotiva per noi per avere Gigi. Mi sono avvicinato a Gigi quando ci siamo visti nello spogliatoio dell’Allianz Stadium dopo la partita di JuventusParma del 2021. Gli ho detto: “Gigi, vuoi venire a Parma?” E lui rise. Gigi ride sempre! Voleva due settimane di riposo dopo la stagione per pensare ai suoi prossimi passi. Quindi abbiamo aspettato e poi ha detto: “Sì, voglio farlo, i miei figli non mi hanno mai visto giocare lì”. È un leader fantastico. È un modello positivo. Com’è Buffon dietro le quinte? Vi racconto un episodio che spiega chi è il vero Buffon. Avevamo i nostri due portieri fuori quindi abbiamo utilizzato un ragazzo del nostro vivaio, Edoardo Corvi, che sognava che un giorno avrebbe giocato per il Parma. Prima della partita, chi è quello negli spogliatoi a dire: “Puoi farcela; Ho fiducia in te”? Certo, è stato Gigi. In allenamento Gigi è stato con lui ma non gli ha fatto pressioni. È uno dei primi ragazzi a scendere dagli spalti e ad abbracciare i giocatori. Questa è la leadership. La leadership sta permettendo a qualcun altro di realizzare i propri sogni e si spera che il Parma abbia aiutato a dargli questo atteggiamento. Gigi è un professionista, si ritirerà quando penserà che sia ora“.

33 Commenti
Subscribe
Notificami
guest

33 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Altro da News