Resta in contatto
Sito appartenente al Network

News

Pecchia ora può scegliere

Dopo la pausa per le Nazionali, il tecnico si ritrova a Collecchio giocatori motivati e pronti a metterlo in difficoltà

La pausa per le Nazionali ha restituito al Parma una serie di calciatori con più fame, pronti a rivendicare spazio. Fabio Pecchia si sfrega le mani in attesa di sabato, sa che la sana concorrenza è uno stimolo in più per tutto il gruppo. Per la sfida con il Frosinone ci sarà la possibilità per il tecnico di riabbracciare Adrian Bernabé, che ormai può considerarsi guarito, e Gabriel Charpentier che intanto si allena con il gruppo in attesa della forma migliore. Pecchia è un allenatore abituato a cambiare anche a gara in corsa, ha chiaramente coltivato una filosofia sua in questi anni ma è pronto – nel caso – a variazioni di tema durante la partita per garantirsi qualità e imprevedibilità e non può che essere contento in caso di abbondanza nelle scelte. I gruppi vincenti si costruiscono anche così.

Per questo benedice il ritorno di Bernabé che offre una soluzione in più garantendo palleggio e maggiore dinamicità rispetto al duo più ‘statico’ rappresentato dalla coppia Juric-Estevez, che in questo momento è sinonimo di garanzia in termini di equilibrio la in mezzo, dove di solito si combatte e si vincono le partite. Con il rientro dello spagnolo, Pecchia sarà chiamato a una scelta: rinunciare a uno dei due, oppure lasciare in panchina Bernabé e continuare sulla strada di Ascoli. Un discorso simile può essere affrontato per l’esterno: l’infortunio di Mihaila ha ‘forzato’ l’esperimento Tutino che nell’ora scarsa di Ascoli ha detto cose importanti. Il primo gol dell’attaccante napoletano, oltre al suo lavoro sporco in fase difensiva, è stato prezioso per il modo in cui Pecchia interpreta il calcio. Tutino ha garantito una maggiore abnegazione nell’interpretazione del ruolo oltre che un equilibrio stabile nelle due fasi, ma il ritorno di Man che lo ha sostituito nell’ultima gara – reduce da due gol nelle ultime tre partite tra Parma e Nazionale – e la contemporanea esplosione di Camara mettono in difficoltà Pecchia per una scelta affatto scontata.

Arrivare con almeno un dubbio per reparto alla sfida contro il Frosinone indica che la rosa a disposizione del tecnico è di qualità e, nello stesso tempo, garantisce più soluzioni. L’infortunio di Romagnoli, costretto quasi sicuramente a saltare la sfida con i ciociari a meno di un recupero lampo, rilancia le ambizioni di Alessandro Circati e Lautaro Valenti, già testati assieme nei secondi 45′ contro l’Ascoli. Bisognerà valutare le condizioni di Osorio che ritorna dagli impegni con il Venezuela nelle amichevoli contro Islanda ed Emirati Arabi, ma il nazionale vinotinto parte più indietro nelle gerarchie di Pecchia, che in queste ore studia l’operazione aggancio a un Frosinone lontano solamente tre lunghezze.

4 Commenti
Subscribe
Notificami
guest

4 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Altro da News