Resta in contatto

News

Pregliasco: “La terza ondata? Dipenderà da noi”

Il virologo smorza gli entusiasmi. “Sarà un Natale sobrio, in cui bisognerà mantenere il buon senso. Vaccino disponibile non prima di un anno”

Il virologo dell’Università degli Studi di Milano e membro del Cts della Lombardia, Fabrizio Pregliasco, smorza gli entusiasmi a Gazzetta Active su un possibile e prematuro allentamento delle misure restrittive. “Sarà un Natale sobrio in cui bisognerà mantenere il buon senso evitando di incontrare parenti lontani perchè il virus è ancora tra di noi. L’unica tranquillità potrebbe arrivare se l’Rt scendesse sotto l’1“.

TERZA ONDATA.Dipenderà da noi, da come ci comportiamo e da come ci comporteremo. Le aperture di quest’estate hanno facilitato gli aumenti dei contagi che stiamo vedendo adesso. Con l’attuale lockdown leggero ci sarà una mitigazione, per frenare la crescita esponenziale e raggiungere il plateau. Ma ci vorrà ancora qualche giorno“.

VACCINO.E’ un elemento che aiuta. I dati sono molto interessanti ma preliminari. E comunque il vaccino sarà disponibile, tra organizzazione, logistica e distribuzione, non prima di un anno. E per ottenere un risultato di sanità pubblica dovremo toccare un 60-70% di copertura vaccinale. Ma bisognerà vedere se le persone si vorranno vaccinare. Indagini recenti dicono che il 30-40% della popolazione italiana è dubbioso a riguardo“.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News

Altro da News