Resta in contatto

News

Rizzoli non gradisce, fermati Di Bello e Banti

I vertici dell’Aia hanno deciso di tenere a riposo i due arbitri finiti nell’occhio del ciclone per i rigori non assegnati al Parma contro la Lazio

Se non è un’ammissione di colpa, poco ci manca. Non bastava la richiesta della Figc alla Fifa di introdurre il challenge che gli effetti di ParmaLazio si estendono direttamente ai due principali responsabili delle gravi sviste sul campo. Marco Di Bello e Luca Banti, rispettivamente arbitro e Var della partita “incriminata”, sono stati entrambi fermati dal designatore Rizzoli che ha deciso di tenerli a riposo per questa giornata.

GRAVI ERRORI. I vertici arbitrali non hanno gradito, usando un eufemismo, il loro operato al Tardini, quando sarebbero dovuti intervenire per concedere ben due calci di rigore a favore dei crociati. Nel primo episodio l’abbraccio di Marusic a capitan Alves fu valutato in maniera regolare a pochi metri di distanza da Di Bello, che però poteva essere richiamato da Banti al monitor. Nel secondo la trattenuta di Acerbi ai danni di Cornelius si “annullò” dopo il fischio dell’arbitro di Brindisi (che, in caso di dubbio, avrebbe potuto chiedere l’ausilio del Var) che aveva ravvisato un precedente fallo, apparso ai più inesistente, dell’attaccante danese.

GIUSTIZIA IN PARTE. E seppur nessuno potrà riassegnare al Parma i due rigori che avrebbe meritato, a norma di regolamento, resta almeno il senso di giustizia, seppur in ritardo, dato dallo “stop” comminato a Di Bello e Banti. Della durata ancora da stabilire ma che potrebbe protrarsi per due settimane.

MARIANI RE DEL VAR. E un’altra piccola “vittoria” dei crociati arriva in sede di designazione. Il derby tra Sassuolo e Parma sarà, infatti, diretto da Maurizio Mariani della sezione di Aprilia, uno degli arbitri che si appella più frequentemente al Var. Al contrario di quanto (non) fatto da Di Bello, ora a riposo per meditare sugli errori commessi.

 

23 Commenti
Subscribe
Notificami
guest

23 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Altro da News