Resta in contatto

Rubriche

L’ANGOLO DEL BOMBER – “A Firenze buon punto in emergenza”

Massimo Barbuti commenta a ForzaParma il pareggio contro la Fiorentina. “Non era facile, soprattutto se consideriamo le assenze davanti”

Terza puntata della nostra rubrica “L’Angolo del Bomber” che coinvolge l’indimenticato Massimo Barbuti nell’analisi del pareggio di un buon Parma contro una Fiorentina messa in difficoltà dai ragazzi di D’Aversa.  “Questo punto vale moltissimo, soprattutto se consideriamo che è arrivato nella totale emergenza”

Barbuti, come ha visto il Parma?

“Diciamolo subito: ha fatto un buon risultato, non era scontato, in un campo difficile come quello di Firenze e contro un avversario forte. Ha fatto un primo tempo ottimo, nel secondo ha sofferto un po’ ma ci sta. Il Parma sta facendo il suo cammino, lo sta facendo in maniera esemplare, deve continuare così. Vive in uno stato d’emergenza è troppo importante che faccia punti in partite come queste, senza contare che giocare senza punte non è facile. Il tecnico ha fatto un grande lavoro”. 

Chi l’ha impressionata di più domenica?

“Scozzarella, uno che ha le geometrie giuste per essere al centro del progetto. Con Kucka D’Aversa ha costruito un buon centrocampo. Hernani è un po’ lento, deve abituarsi, ma ha un fenomeno: Kulusevski è uno che rende ovunque lo metti. Quando rientreranno anche Cornelius e Inglese la squadra avrà maggiori possibilità di esprimere il suo calcio. Il punto di ieri importante, dico che la squadra si troverà bene soprattutto fuori casa perché i suoi attaccanti hanno bisogno di campo. Gervinho è veloce e bravo tecnicamente, deve sfruttare le sue caratteristiche. D’Aversa è molto bravo a valorizzare il materiale che ha a disposizione”. 

Ora arriva la Roma, altra partita difficile. 

“Nel calcio non c’è niente di scontato, il Parma è andato a Milano senza attaccanti, ci ha messo qualcosa in più ed è venuto fuori un ottimo risultato. La squadra di D’Aversa fa meno fatica contro le grandi che contro le piccole. La Roma ha un tasso tecnico importante, bisogna sicuramente trovare le contromisure giuste, ma sono sicuro che D’Aversa sa quello che deve fare”.

Chi può essere decisivo?

“Credo in Kulusevski, ha tutto per essere decisivo. Senza dimenticare Gervinho, chiaramente. La Roma ha un’ottima squadra che però dietro concede qualcosa. Si deciderà nei reparti offensivi questa partita. Karamoh deve mettere un po’ la testa in riga, glielo faranno capire, ma per ora è giusto insistere sul ragazzo. D’Aversa sa bene che ha qualità e sta facendo anche con lui un lavoro splendido”.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News

Altro da Rubriche