Resta in contatto

Approfondimenti

Parma-Torino, le nostre pagelle: Kulu-show, serataccia Gagliolo

Il Parma vince in extremis grazie al gol di Inglese e si porta a 9 punti in classifica, agganciando proprio il Torino di Mazzarri

Ecco le pagelle di Parma-Torino 3-2

Sepe 7 – Sbaglia il controllo sulla prima palla che i compagni gli affidano, il cardinale si lascia andare con il destro e deve concedere il calcio d’angolo. Poi spiazzato sul rigore, raccoglie il pallone e lo rimette in gioco senza colpe. Decisivo nel secondo tempo su Izzo.

Laurini 6 – Sovrastato da Belotti in occasione del calcio di rigore concesso da La Penna, il francese lascia parecchio spazio ad Aina sulla destra. Assistenza puntuale, ma poca qualità nelle giocate.

Iacoponi 6,5 – Nel primo tempo non rischia quasi nulla, si mette in mezz, al fianco di Alves, randella e sfodera la tempra giusta per dettare legge.

Bruno Alves 6,5 – Il capitano svetta su Belotti, non gli dà spazio e il Gallo se lo va a trovare altrove. Imposta, perde qualche tempo per la giocata, ma è una garanzia.

Gagliolo 4,5 – Sbaglia tutto quello che può sbagliare. Concede lo spazio ad Ansaldi per l’imbucata dell’1-1, non lo marca mai, soffre su Aina quando il Torino è in dieci. Troppa libertà alla catena mancina. Serata da dimenticare.

46′ Pezzella 6 – Si mette a sinistra, spinge senza particolari sbavature, riesce a imporsi anche se il Torino gioca dalla sua parte più che da quella di Laurini.

Hernani 6,5 – Un siluro da fuori, calcia che è una bellezza, il suo destro sorvola l’incrocio. Ma non è solo questo: predica ordem e progreso, per dirla alla brasiliana, si sistema, dà una mano e randella.

77’ Inglese 6,5 – La palla che pesa di più è sua. Entra bene, attaccando la profondità e aprendo i pochi spazi che il Torino lascia. Serve anche la doppia punta.

Scozzarella 7 – Ordinato, pulito, sa essere all’occorenza anche sporco nel intercettare il pallone degli avversari e fare densità in mezzo.

Barillà 6,5 – Pronti via, recupera un pallone e verticalizza in maniera immediata per Gervinho. Il corridoio è profondo e l’ivoriano va. Il resto lo fa Kulusevski che segna. Bene in fase di rottura.

65′ Kucka 6 – Entra per dare forza alla mediana, ci riesce bene anche se qualche palla la gioca con troppa fretta. Ma il Parma è in buone mani con lo slovacco.

Kulusevski 7.5 – Un prestigiatore. Nasconde il pallone e lo fa riapparire quando vuole. Entra in tutti gli episodi chiave del primo tempo: gol (2′), rigore guadagnato (28′) e assist per Cornelius (47′)

Cornelius 7 – Un gigante, una sorpresa bellissima. Gol a parte, piace per l’atteggiamento da combattente che mostra, va indietro a prendersi il pallone e aiuta moltissimo in fase di disimpegno.

Gervinho 6,5 – Parte forte, poi si spegne. Colpa del rigore sbagliato. Ma la partita dura 90′ e quasi al tramonto la pantera si accende e propizia il gol di Inglese che fa esplodere il Tardini.

D’Aversa 7 – La vittoria è arrivata a due minuti dal 90′, ma poteva tranquillamente giungere prima con la grande mole di gioco e con tantissime occasioni create. Vince la battaglia che a tratti lo snerva. Seconda vittoria di fila, carattere ritrovato, gioco che adesso piace pure.

7 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
7 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Altro da Approfondimenti