Resta in contatto

News

Brazao sulle orme del maestro: “Mi manda Taffarel”

Il giovane portiere brasiliano, arrivato al Parma nel mercato di gennaio, si è confessato in un’intervista ai microfoni di gianlucadimarzio.com

Il portiere brasiliano Gabriel Brazao, classe 2000, è approdato a Parma nello scorso mercato di gennaio con la nomea di grande promessa tra i pali seguendo i suggerimenti del suo illustre connazionale Taffarel, che transitò in Emilia in due fasi distinte della carriera. “Taffarel mi ha consigliato Parma -ha confessato in un’intervista ai microfoni di gianlucadimarzio.com– mi ha parlato bene del club e della città. È una leggenda in Brasile e ho avuto la fortuna di poter lavorare con lui in Nazionale. Quando mi ha chiamato il Parma sapevo che era qui che volevo venire”.

I COMPAGNI. Tutti mi hanno accolto bene, qui mi sento a casa. Sepe e Frattali sono gentilissimi, con loro parlo italiano. Mentre Bruno Alves che parla la mia lingua è un grande amico e mi sta aiutando molto”.

GLI ESORDI.Da bambino facevo l’attaccante, ma a 8 anni ho scoperto che mi piaceva giocare in porta e ho cambiato ruolo. Avevo capito che non ero molto portato in attacco e sia i miei amici che i miei allenatori mi hanno consigliato di provare tra i pali. E’ stata la scelta migliore”.

LA SVOLTA.Il Cruzeiro mi ha aperto le porte, ero molto giovane, avevo 12 anni, ero andato via di casa senza i miei genitori. Era tutto differente per me. Oggi a 18 anni sono un ragazzo che ha già grandi esperienze di vita. E’ una grandissima squadra in Brasile, è stata una soddisfazione enorme poterci giocare e arrivare grazie a loro anche in Nazionale”.

LA NAZIONALE MAGGIORE.Quando è arrivata la convocazione ero a casa coi miei e mi avvertì mio padre. Pensavo che mi avesse chiamato la Sub 20 e invece era la Seleção! Non me lo aspettavo, ero felicissimo. E’ stata una delle più grandi emozioni della mia vita“.

I MIEI IDOLI. Buffon, Julio Cesar e la leggenda del Cruzeiro Fabio. Mi piacciono tutti e tre: non so a chi assomiglio di più ma ho qualcosa di ognuno di loro. Anche se preferisco essere me stesso”.

3 Commenti
Subscribe
Notificami
guest

3 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Altro da News