Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Rubriche

Amarcord: due anni fa la magica serata del Mapei Stadium

Il 19 dicembre del 2016 in Lega Pro Giorgino e Baraye firmarono il successo più importante nel derby sulla Reggiana che mancava da quasi un ventennio

SERATA MAGICA. Quella di lunedì 19 dicembre 2016 resterà una serata indimenticabile nella fantastica risalita del Parma dai dilettanti alla serie A: nella diciannovesima e ultima giornata d’andata del campionato di Lega Pro, al Mapei Stadium si giocava, infatti, dopo vent’anni il derby con la Reggiana, decisivo per poter tornare ai piani alti della classifica. Giorgino, al primo gol in maglia crociata, e Baraye regalarono la gioia più bella ai quasi 3000 supporters ducali che avevano seguito la squadra nella trasferta più attesa. Fu quello il primo di una striscia di otto successi nelle successive nove giornate, all’appello manca solo il pari colto dal Venezia in rimonta, che rilanciò le quotazioni della banda del neotecnico D’Aversa, promossa alla fine in serie B tramite i play-off.

GRANATA TRAMORTITI.In caso di vittoria nel posticipo la Reggiana avrebbe potuto raggiungere il Venezia in vetta ma il Parma giocò la classica partita perfetta sul piano tattico e mentale concedendo pochissimo agli avversari. Tramortiti dall’uno-due nel giro di appena sette minuti che sbloccò e chiuse la contesa già nel primo tempo: ad aprire le danze il tap-in di Giorgino a correggere in rete la corta respinta di Perilli sul colpo di testa di Calaiò poi la fuga in contropiede di Baraye che si accentrò ed esplose il destro dell’apoteosi a fil di palo. Scene indelebili che, unite alla festa finale sotto la curva, saranno ricordate per sempre da tutti i tifosi del Parma. Che, non pago, concesse il bis al Tardini firmato ancora da Baraye.

REGGIANA-PARMA 0-2

Marcatori: P.t.: 23′ Giorgino, 29′ Baraye
REGGIANA (4-3-1-2): Perilli; Mogos, Trevisan (26′ st Sabotic), Rozzio, Pedrelli; Calvano, Bovo, Angiulli; Nolé (1′ st Cesarini); Manconi, Guidone (1′ st Marchi). A disp.: Narduzzo, Spanò, Ghiringhelli, Giron, Lombardo, Mecca, Bonetto, Lafuente, Falcone. All.: Colucci.
PARMA (4-3-3): Zommers; Benassi (41′ st Ricci), Lucarelli (19′ st Messina), Saporetti, Nunzella; Corapi, Giorgino (7′ st Simonetti), Scavone; Mazzocchi, Calaiò, Baraye. A disp.: Coric, Fall, Dodi, Miglietta, Mastaj, Evacuo, Guazzo. All.: D’Aversa.
Arbitro: Piscopo di Imperia
Note: Spettatori 20mila circa. Ammoniti Bovo (R), Benassi e Giorgino (P)

 

 

 

 

 

2 Commenti
Subscribe
Notificami
guest

2 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Altro da Rubriche