Resta in contatto

News

La probabile formazione del Torino, un dubbio per Mazzarri

Si va verso la conferma di dieci undicesimi della formazione che una settimana fa ha calato il poker in casa della Samp: chi tra Soriano e Berenguer al posto di Meitè?

NEL SEGNO DELLA CONTINUITA’. Difficile cambiare ora i meccanismi che sembrano funzionare alla perfezione: il Torino, che domani pomeriggio alle 15 affronterà il Parma allo stadio Olimpico-Grande Torino, è imbattuto da sei giornate, viene dal sorprendente 4-1 rifilato alla Samp a domicilio e si trova al settimo posto in classifica a meno uno dal Sassuolo. Da Sirigu a Nkoulou passando per le scommesse azzeccate Djidji e Aina, la qualità di Iago Falque tra le linee e ancora la ritrovata vena realizzativa di Belotti, autore di una doppietta al Marassi dopo un mese e mezzo di digiuno: tanti i motivi di soddisfazione per l’allenatore Walter Mazzarri che alla vigilia ha, in pratica, confermato quasi in blocco la formazione schierata la scorsa settimana.

ZOCCOLO DURO. Così tra i pali ci sarà Salvatore Sirigu, convocato dal ct Mancini in Nazionale, che Mazzarri in conferenza ha definito “il miglior portiere in Italia per rendimento, sicurezza, esperienza“. Difesa a tre composta da Armando Izzo, Nicolas Nkoulou e Koffi Djidji, ormai titolare fisso, in mediana Tomas Rincon e Daniele Baselli mentre sulle fasce agiranno Lorenzo De Silvestri e Ola Aina, con il recuperato Ansaldi costretto a inseguire nelle nuove gerarchie. In attacco, a supporto del terminale offensivo Andrea Belotti, il sempre più irrinunciabile Iago Falque senza dimenticare l’opzione Simone Zaza pronto a fornire il suo contributo in corso d’opera.

BALLOTTAGGIO. L’unico dubbio è legato alla sostituzione dello squalificato Meité, un regista dal potenziale inesplorato che abbina tecnica, visione di gioco, fisicità e centimetri. Analizzando le sue caratteristiche non esiste in rosa un elemento simile e per questo WM sta pensando di variare qualcosa dallo spartito del 3-5-2 con il passaggio al più offensivo 3-4-2-1 e l’inserimento di un secondo trequartista alle spalle del Gallo: se fino a stamattina tutte le indicazioni portavano al duttile Roberto Soriano, ormai da 41 giorni confinato in panchina, nelle ultimissime ore, stando a quanto dichiarato in conferenza, sono salite le quotazioni dello spagnolo Alex Berenguer, utilizzabile anche sulla corsia sinistra, che garantirebbe più guizzi, imprevedibilità per scardinare la granitica retroguardia del Parma. Un ballottaggio che verrà risolto a ridosso del match ma che al momento, proprio per non snaturare eccessivamente gli equilibri, vede ancora in vantaggio l’ex centrocampista del Villareal più abile in fase di non possesso e capace di assicurare costanti movimenti senza palla da mandare in tilt gli avversari.

La probabile formazione del Torino:

(3-4-1-2): Sirigu; Izzo, Nkoulou, Djidji; De Silvestri, Rincon, Baselli, Aina; Iago Falque, Soriano; Belotti. All.: Mazzarri

Squalificato: Meité

Indisponibili: –

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Altro da News