Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Le pagelle di Forza Parma

Venezia-Parma 2-2, la pagella di ForzaParma

Vazquez predica nel deserto, i cambi non danno ritmo. Man non riesce a incidere sotto porta

Chichizola 5,5 – Respinge così così il tiro-cross di Pierini sul quale si avventa Pohjanpalo per l’1-2 che ridà vita al Venezia. Sul gol del pari è beffato dalla svirgolata epica del finlandese che diventa assist per lo stesso Pierini. Poco reattivo.

Delprato 5,5 – Soffre Haps, tiene come può ma sul finale va in difficoltà quando Busio lo punta.

Osorio 5,5 – Alla fine della partita ha un pallone difficilissimo da calciare in porta. In girata, fa quel che può. Soffre a tratti la fisicità degli attaccanti del Venezia, sul primo gol assieme alla linea poteva ragionare in maniera diversa.

Valenti 6,5 – Primo tempo perfetto il suo: salva su Črnigoj sporcandogli la conclusione. Concentrato anche su Pohjanpalo, porta a casa diversi interventi risolutori. Nel secondo rischia poco.

Oosterwolde 5,5 – Le sue sgroppate sono innocue e in difesa non è preciso. E’ lui che sfortunatamente tiene in gioco Pierini per il gol del 2-2 ed è sempre lui con una sortita offensiva a inserirsi per il possibile vantaggio.

Juric 5,5 – Primo tempo più sciolto, arriva su diversi palloni, ne cattura e ripulisce altrettanti. Poi si sgonfia e aiuta poco.

Bernabé 6 – Partita diligente. Lavora con i compagni di reparto, quest’anno ha meno tempo per ragionare rispetto all’anno scorso e dove non arriva con la classe va con la grinta. Tenta il gol della domenica con un bolide da fuori. Per poco non lo trova.

78′ Camara 6 – Un quarto d’ora di freschezza. Mette un paio di palloni al centro sul quale Benek e compagni non arrivano.

Sohm 6,5 – Si guadagna il rigore dell’1-0 e pesca il jolly di tacco mandando in porta Vazquez per il raddoppio. Esce neanche dopo un’ora di gioco, nella prima parte di gara ha sofferto, poi si è rimesso in bolla e ha fatto una buona partita.

56′ Estevez 5 – Fa peggio di Sohm, si perde nel traffico senza riuscire a dominarlo. Partita strana che non riesce a leggere.

Man 5 – Comincia come al solito con grande dedizione, ma come il Parma non ha continuità. E sul suo piede capita l’occasione più grande del primo tempo. Prima la spara su Joronen, poi esalta Ceccaroni che salva sulla linea. Diligente, aiuta nelle due fasi ma il suo peccato più grande è quello di aver tenuto in vita il Venezia e aver sprecare il 3-1 prima di uscire. Dopo 2′ arriva il conto salatissimo per il Parma perché Pierini in maniera tragicomica firma il pari beffa.

78′ Benedyczak 4,5 – Mastica una palla che poteva gestire meglio al limite dell’area, poi intercetta in fuorigioco il tiro di Bonny indirizzato verso Joronen. Un impatto disastroso.

Vazquez 7- La prima doppietta in maglia Parma gli dà fiducia. Torna sui soi livelli e mentre gli altri calano lui cresce alla distanza e disegna calcio. Tiene il pallone, lo smista e lo rende giocabile per i compagni. Predica in un deserto arido di tecnica e idee.

Tutino 4,5 – Resta un giocatore che continua a non incidere. Promette sempre bene ma poi finisce per non mantenere. Sotto porta è impalpabile, quasi sempre sbaglia scelte.

78′ Bonny 5 – Poco tempo per incidere: qualche sponda, un tiro che colpisce Benek in fuorigioco. Non può essere lui l’uomo della provvidenza.

Porta 5,5 – I cambi gestiti con Pecchia non hanno aiutato la squadra. Il Parma, seppur sfortunato, si scopre a corto di forze perché nessuno dei subentrati è riuscito a cambiare la partita. Rimonta che fa male, che suona come uno sgambetto nella rincorsa alle posizioni di vertice.

40 Commenti
Subscribe
Notificami
guest

40 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Altro da Le pagelle di Forza Parma