Resta in contatto

Le pagelle di Forzaparma

Parma-Atalanta – Si salvano solo Osorio, Cornelius e Brunetta

I nostri giudizi al termine di Parma-Atalanta, gara vinta dai bergamaschi per 5-2 ma ininfluente per i gialloblù già condannati alla Serie B.

SEPE 5

Trafitto da Malinovskyi, grazie a una deviazione di Osorio che lo mette fuori causa: come spesso gli accade, al primo tiro subisce il gol. Sul gol di Pessina non è perfetto, va giù lentamente. Bella parata su Maehle, fa di tutto per evitare il quinto, ma non ci riesce. Miranchuk lo fulmina.

BUSI 5.5

Mai puntuale in assistenza, di fronte ha Gosens, fa bene a guardarsi le spalle, ma se osasse un po’ di più male non farebbe. La pulizia tecnica non è il suo forte, sciupate tante ripartenze. Gioca fino alla fine, si fa notare per l’assist dell’inutile gol di Brunetta.

OSORIO 6.5

Contro Zapata non è mai semplice, fisicamente il colombiano è imponente, ma Osorio che di battaglie se ne intende, non indietreggia. Nel primo tempo lo controlla, tranne una volta quando gli va via in uno due con Malinovskyi.

ALVES 5,5

Davanti ha giocatori forti, gioca spesso di posizione, anche se Ilicic lo costringe ad alzare la soglia dell’attenzione più del dovuto.

GAGLIOLO 5.5

Il cross che permette a Zapata di cogliere la traversa viene dalla sua parte. Un neo, per il resto nel primo tempo salva la pelle.

GRASSI 5.5

Ex motivato, si inserisce ma è più impegnato a sporcare le linee, a raddoppiare e dare una mano al centrocampo.

KURTIC 5,5

Gioca da vertice basso, fa il Brugman e per un tempo ci riesce pure a sporcare le linee. Spesso indietreggia per impostare.

SOHM 5,5

Un po’ svagato, non gioca titolare dal 10 gennaio, ci mette un bel po’ a entrare in partita. Quando lo fa è timido. Impacciato.

GERVINHO 5

Qualche fuga, troppo solo. Aiuta poco, ennesima gara senza spunti. Svuotato

CORNELIUS 6

Lotta fino alla fine contro Romero e Palomino. Gli tolgono spazio e palla, ma lui riesce a guadagnare tanti calci di punizione. Non tira in porta, ma gli è successo spesso nell’ultimo periodo.

KUCKA 5

Un po’ esterno, un po’ centrocampista: sembra anche lui aver tirato i remi in barca.

CONTI SV

 

VALENTI 4

Entra male, fa il terzo della difesa, ma non difende. Anzi: vuole attaccare ma finisce per scaraventarsi su Pellè che non gradisce. Poi con una pallaccia regala la ripartenza per il quinto gol. Atteggiamento discutibile, come la forma fisica: sovrappeso, lento, prevedibile.

PELLÈ 5.5

L’assist per Sohm è un cioccolatino. Si attacca con Valenti, entra con la solita flemma, ma difende qualche pallone rendendolo giocabile.

BRUNETTA 6

Il gol che addolcisce la sconfitta è la cosa più semplice. Fa vedere qualche cosa buona, almeno nell’atteggiamento è propositivo.

CAMARA SV

Trentanovesimo calciatore, va a fare la mezz’ala. Ci mette l’anima, e quel poco che ha.

D’AVERSA 5.5

Sconfitta sonante, meritata. Ma ha mostrato per lo meno di voler combattere assieme ai suoi. Se qualche giocatore avesse il suo animo combattivo, almeno si eviterebbero delle brutte figure.

4 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
4 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Altro da Le pagelle di Forzaparma