Resta in contatto

L'angolo dell'avversario

Giulini: “Col Parma la partita della vita”

Il presidente del Cagliari: “I ragazzi dovranno mettere tutto quello che non sono riusciti a mettere in queste 30 partite”

Se la situazione di classifica del Parma è quasi disperata, le cose al Cagliari non vanno meglio, col Torino lontano cinque punti e l’idea che un progetto ambizioso possa fallire molto prima del previsto. Il presidente dei sardi, Tommaso Giulini, ha analizzato la sfida di domani sera: “I ragazzi sono concentrati sulla partita di sabato dove dovranno mettere tutto quello che non sono riusciti a mettere in queste trenta partite. Chiaramente è la partita della vita, è una finalissima”.

Cagliari-Parma, parla il presidente Giulini

Crediamo nella salvezza ma soprattutto nella vittoria di sabato sera – ha detto ai microfoni di Radiolina – l’obiettivo è pensare solo alla prossima e vincerla. Se qualcosa non è stato messo, questo va messo sabato e non c’è via d’uscita. Abbiamo fatto due buone gare con Bologna e Sampdoria, vinto a Crotone in quella meno buona delle tre. Dopo di che siamo caduti in difetti del passato. Se la partita con la Juventus l’avessimo affrontata come l’ultima con l’Inter il risultato sarebbe stato diverso. Più che deluso sono avvelenato. Faccio fatica a esprimere l’arrabbiatura che ho dentro. Avere una squadra con campioni come Godin, come Cragno, come Nainggolan, Nandez, Rog, Simeone, Marin, Rugani, Ceppitelli. Non ci si aspettava di essere qui. Eravamo consci che sarebbe stato un campionato difficile con stadi chiusi e bilanci che piangono. La volontà era creare un’identità e creare qualcosina meglio dell’anno scorso. Un conto sono le debolezze, un altro è ritrovarsi con questa squadra dove siamo adesso. Spero che la mia rabbia ce l’abbiano dentro anche i giocatori. Serve fame, forza della disperazione e pazzia.

Sulle pagine di Calciocasteddu.it trovate l’intervista integrale.

 

4 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
4 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
maro
maro
27 giorni fa

Vedete come andrebbe vissuto un momento come questo????? PAROLE DI GHIACCIO, RITIRI , PROFONDA FRUSTRAZIONE, LA DISPERAZIONE NEL CHIEDERSI PERCHE’ HANNO SBAGLIATO, LA VOGLIA DI SBRANARE L’AVVERSARIO………… NOI INVECE::::: SOLITE PAROLE DI SPERANZA E CIRCOSTANZA, NESSUN RITIRO PERCHE’ E’ DELETERIO E IRRISPETTOSO, FRUSTRAZIONE…. COS’E’… NOI NON SIAMO PER LA VIOLENZA, DISPERAZIONE….. PERCHE’ …. ADESSO FACCIAMO 15 PUNTI E CI SALVIAMO…NO………NOI NON VOGLIAMO SBRANARE NESSUNO SIAMO VEGETARIANI…….., POI COMUNQUE FRA UN PO’ SALTANO FUORI LE IENE CHE CI DICONO CHE E’ STATO TUTTO UNO SCHERZO………..

Giorgino Figabagnata
Giorgino Figabagnata
27 giorni fa

La volete capire che i nostri giocatori sono solo MERCENARI?
A Cagliari faranno come al solito schifo perché si sa che più di tre quarti della squadra andra’ via e quindi nessuno s’impegnerà e il Cagliari che giocherà come se quella fosse l’ultima spiaggia vincerà con una
FACILITÀ IRRISORIA.
Sarà un una sfida tra pecoroni che belano (Parma) e Leoni che ruggisce ( Cagliari) vincerà facilmente chi ruggisce cioè il Cagliari per…..getto della spugna
VERGOGNATEVI uomini di m..e..r..d..a..

Giorgino Figabagnata
Giorgino Figabagnata
27 giorni fa

Se Gioca Gervinho allora è chiaro D’Aversa vuole perdere la partita, su questo non ci sono dubbi perché giocare in 10 con un morto vivente in campo
è una cosa che non sta né in cielo né in. terra.
Nessuno è disponibile in quel ruolo,?Bene allora o giochiamo con un primavera oppure giochiamo in 10
In quanto a Inglese sono allibito.
Prende in milione e mezzo senza far niente.
Per lui non ci vuole uno psicologo ma uno psichiatra
Ci sta prendendo tutti per il cu….. cioè .per i fondelli.
A tutto c’è un limite. BASTA !!!!!!!!

Manuele
Manuele
27 giorni fa

Ma tu sei fuori testa inglese ha un infortunio alla caviglia se tu rimani infortunato al lavoro ti tolgono lo stipendio?

Advertisement
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News
Advertisement

Altro da L'angolo dell'avversario