Resta in contatto

News

Nuovo Tardini: l’investimento di Krause e le ‘tentazioni’ della politica

L’investimento privato costa al presidente americano circa 80 milioni di euro. Il primo passo è stato fatto, adesso l’iter burocratico dovrebbe essere più snello per fare il via ai lavori

Un investimento privato da oltre 70 milioni di Euro della famiglia Krause per fare si che il Tardini, icona della città da cento anni, possa rimanere al suo posto per altri cento, ringiovanito e ripensato con nuovi standard di fruizione. E’ questo il regalo che Kyle Krause vuole fare alla città e che oggi ha compiuto il primo passo con la presentazione del nuovo progetto. Già, parlare di vero e proprio regalo non e’ improprio, perché terminato il periodo di concessione (50 o 60 anni è l’orizzonte di cui si parla) necessario al rientro dell’investimento, lo Stadio, la cui proprietà rimarrà pubblica, ritornerà nella piena disponibilità della città.  Che uno stadio moderno fosse un asset fondamentale per una società di calcio, capace di garantire alle casse del club introiti diversificati, lo avevano già capito i vecchi soci di Nuovo Inizio, che avevano lavorato per quasi due anni ad un progetto identico nel concept a quello in finalizzazione da parte del Gruppo Krause, anche se più basico nell’estetica è più contenuto negli investimenti.

E prima di passare il testimone alla famiglia americana, i vecchi soci si erano assicurati che Krause fosse in sintonia con il progetto di rigenerazione, cedendogli insieme al Parma Calcio, la società dedicata Parma Progetto Stadio ad un valore simbolico, in cambio dell’impegno a portare avanti il progetto. Così Kyle Krause è ripartito dagli stessi concetti di sostenibilità, multifunzionalità ’ e restituzione di spazi vivibili 7 giorni su 7, ma ha voluto fare un ulteriore passo avanti, affidando allo Studio Zoppini, la progettazione di uno stadio avvenieristico ed  iconico,ispirato da Parma e per Parma”, destinato ad essere un punto attrattivo e aggregativo di una città che cambia. Il consenso dei parmigiani al progetto di restyling rispetto ad un nuovo stadio, è sempre stato piuttosto ampio in questi anni e ora tutto sembra finalmente pronto a procedere senza intoppi.

Ma le ‘ombre’ della politica rischiano di togliere luce al progetto. Tra un anno ci saranno le elezioni comunali e a nessuno sfugge che un progetto importante come il nuovo stadio rischi di diventare terreno di scontro elettorale. Da una parte l’amministrazione comunale, vicesindaco Bosi in testa, fervente sostenitore del progetto. Dall’altra parte il PD e le altre opposizioni, che non sono tanto contro il progetto, ma contro la maggioranza di Effetto Parma, in vista delle prossime elezioni. E che accusano la Giunta di volersi ‘intestare’ un’opera che è invece frutto esclusivo dell’intraprendenza privata. E così si ha l’impressione che comitati, manifestazioni di piazza, locandine alle edicole e tam tam mediatico contro il progetto, registrate in queste ultime settimane, non siano poi così spontanee, ma legate a doppio filo con le lotte ‘politiche’ in corso. Il caso della scuola Puccini in questo senso è esemplare: nè i vecchi soci di Nuovo Inizio, ne’ Krause, sono mai stati interessati in alcun modo alla demolizione della scuola. Semmai era un vecchio progetto del Comune, che intendeva trasferire il plesso in una scuola di nuova costruzione.

La situazione aveva finito per infastidire il Presidente americano, sempre molto attento a queste tematiche. A differenza di altre operazioni (ad esempio nella vicina Bologna il Comune finanzierà per quaranta di milioni il restyling in partnership con Saputo) i soldi per realizzare il progetto del Parma saranno tutti a carico del privato. Sembrano lontanissimi i tempi in cui Ghirardi e Leonardi chiamavano a raccolta l’ Amministrazione in pompose conferenze stampa dove si annunciavano progetti poi mai realizzati. L’impressione è che oggi si faccia molto sul serio e che un treno del genere, con investimenti di questa portata dall’estero, passi una volta ogni cento anni. Alla politica spetta il compito di controllare, sorvegliare, vigilare affinché l’interesse pubblico sia messo al primo posto. Ma sarebbe bello che il progetto non fosse troppo strumentalizzato. Ne beneficerebbe il Parma e – mai come in questo caso – Parma città.

19 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
19 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
CREDERCI
CREDERCI
7 giorni fa

50/60 anni di concessione ahahahahahha …. FAI L’AMERICANO, COMPRALO !!!

FAMMI VEDERE CHE NON TI PIEGHI ALLO STATALISMO BORBONICO FINTO LIBERISTA DI QUESTA COZZAGLIA DI BUROCRATI, BRUFOLI PERENNI, BIRBANTI CHE VOGLIONO INSEGNARCI LA PROPRIA MEDIOCRE VITA PARASSITARIA, CLIENTELARE, RUFFIANA, CAFONA !!!!!!!!!

CREDERCI
CREDERCI
7 giorni fa

beh l’ispirazione è solo chiacchiera marketing come la pubblicita della cola che voleva convincerci che era uguale con o senza zucchero … beh, persino i beoti che bevono quella spremuta di me.r.da li dicevano che faceva ca.ga.re

Par mi zoppini il polo sburler sburler sburler che gira e rigira l’è ‘netor siochet vanitos cal partorisa del casedi e basta ….

Alessio
Alessio
8 giorni fa

Meglio la b con una proprieta del genere ,che una a allo sbando,sono stati fatti troppi errori,non saranno piu fatti sicuramente.forza parma e proviamo a salvarci fino all ultimo,se sarà b la maglia è quella e onorato di tifarla,SEMPRE

VELENOSO 😈😈😈😈😈😈😈😈😈😈😈😈😈😈😈😈😈😈😈😈
VELENOSO 😈😈😈😈😈😈😈😈😈😈😈😈😈😈😈😈😈😈😈😈
7 giorni fa
Reply to  Alessio

È quello che ho sempre detto io.
Meglio la B con il divino Krause che la serie A senza di lui

Fabio
Fabio
7 giorni fa
Reply to  Alessio

La tua analisi comparativa è sbagliata. La proprietà è questa e non si discute. Però è lecito chiedersi se sia preferibile (piano 1) ri-azzerare tutto e ripartire dalla B e quindi costruire con meno pressioni (forse…) una squadra giovane, forte e unita che sappia affrontare con successo la serie A l’anno successivo o… (piano 2) se invece sia meglio cercare di mantenere la categoria fin da adesso (con un profitto per quanto riguarda i finanziamenti che avremmo ma con la difficoltà di dover sistemare diverse cose e prendere decisioni importanti in fretta). Se si potesse incidere sul corso delle cose…io… Leggi il resto »

Fabio
Fabio
7 giorni fa
Reply to  Fabio

la chiosa piu’ corretta è …vigilando che la situazione non sfugga di mano in mano…

maro
maro
8 giorni fa

Io non capisco perchè Krause dovrebbe cacciare così tanti soldi per il Tardini, l’avranno sicuramente convinto di qualche fantomatico ritorno dovuto alle attività extra calcistiche, di cui nutro enormi dubbi, in serie B si sà gli introiti sono molto bassi. il paracadute basta appena per i costi fissi, fare una spesa come questa e dover giocare lontano da Parma, in una stagione importante dove si dovrà riparare a gli errori commessi pare un azzardo che forse era meglio evitare si rischia inoltre che il badget per l’allestimento della squadra possa essere dirottato verso lo stadio, e sinceramente cosa ce ne… Leggi il resto »

Fabio
Fabio
8 giorni fa
Reply to  maro

Amico mio, penso che il tuo pragmatismo non sia stato tanto condiviso…adesso poi che ci mostrano le fotografie dello stadio… e il portafoglio pieno di KK. A vedere certe bellezze…(che stadio!!!) si sbanda.. ma la partita deve ancora iniziare. Se andremo in B…(io ancora spero di no) ci sarà tanto da sudare per tornare subito in A e credo anche che occorrerà essere molto attenti all’arrivo dei personaggi che abitano la galassia Football (e non solo quella..) per far soldi… e che già vedono nel Parma solo il prossimo grasso tacchino del giorno del ringraziamento…. da spolpare… Io li temo.… Leggi il resto »

maro
maro
7 giorni fa
Reply to  Fabio

scusa fabio se non rispondo, ma sto Lukas che mi dà del quadrello mi ha costretto a imbottirmi di calmanti e adesso stò di shit, stavo per spaccare il pc…..

Fabio
Fabio
7 giorni fa
Reply to  maro

Maro … sembra la legge del contrappasso…tu che hai affrontato i Reggiani (in tutti i modi…) vieni accusato di familiarizzare e andare d’amore e d’accordo con loro….ci sarebbe quasi da riderci sopra… Poi ho letto la tua risposta e mi sembra sia stata chiara, esauriente, decisa. Quando invece scrivi che ti sei dovuto… diciamo tranquillizzare…bè..io non ti conosco ma, d’istinto.. eviterei di toccare nuovamente certi tasti…. Qualche messaggio piu’ in basso invece leggo offese veramente troppo pesanti…queste cose proprio non le capisco…mi hanno messo di pessimo umore. Non ero io il bersaglio di quei turpiloqui. ma mi hanno proprio infastidito…e… Leggi il resto »

Fabio
Fabio
7 giorni fa
Reply to  Fabio

Scusa, non capisco come questo messaggio si sia duplicato…anche il PC è un po’ in tilt..

Fabio
Fabio
7 giorni fa
Reply to  maro

Maro … sembra la legge del contrappasso…tu che hai affrontato i Reggiani (in tutti i modi…) vieni accusato di familiarizzare e andare d’amore e d’accordo con loro….ci sarebbe quasi da riderci sopra… Poi ho letto la tua risposta e mi sembra sia stata chiara, esauriente, decisa. Quando invece scrivi che ti sei dovuto… diciamo tranquillizzare…bè..io non ti conosco ma, d’istinto.. eviterei di toccare nuovamente certi tasti…. Qualche messaggio piu’ in basso invece leggo offese veramente troppo pesanti…queste cose proprio non le capisco…mi hanno messo di pessimo umore. Non ero io il bersaglio di quei turpiloqui. ma mi hanno proprio infastidito…e… Leggi il resto »

Luca Cagnolati
Lucas
8 giorni fa
Reply to  maro

Ok abbiamo capito, continua a guardare la tua sfigatissima Reggiana.

maro
maro
7 giorni fa
Reply to  Lucas

Povero Lucas non sai veramente di chi stai parlando, sappi che sono stato a guida di uno dei gruppi minori per una decina di anni e ho fatto almeno una cinquantina di trasferte , anche al sud, A REGGIO IO CI ANDAVO IN MACCHINA CON QUELLI DEL MIO GRUPPO SENZA SCORTA E CON LO STRISCIONE SULLA SCHIENA, Sono stato un trascinatore per tanti anni, andavo a casa senza voce, ora non mi fido più di nessuno, specialmente dei non parmigiani, SCUSATEMI PER QUESTO…… ma evitate di dire Caz…TE,

VIC
VIC
8 giorni fa
Reply to  maro

Krause terrà a tutti i costi i migliori: Osorio, Valenti, Pezzella, Man, Mihaila, Inglese, Hernani e con qualche buon aquisto (terzino destro, portiere e 1 centrocampista) si torna in A con estrema tranquillità! Bisogna tener conto che quest’anno se siamo qua è per colpa del mister che non ha saputo fare il suo lavoro, per la sfortuna (punti persi ai supplementari) e per l’immenso numero di infortuni durante tutta la stagione. L’anno prossimo in B il Parma finirà primo con tanto di distacco dalle altre. Ultima cosa: un coach che sa fare il suo mestiere.

VELENOSO 😈😈😈😈😈😈😈😈😈😈😈😈😈😈😈😈😈😈😈😈
VELENOSO 😈😈😈😈😈😈😈😈😈😈😈😈😈😈😈😈😈😈😈😈
8 giorni fa
Reply to  VIC

Concordo con Vic.
Ora l’importante oltre allo stadio fare una statua in piazza Garibaldi al DIVINO KRAUSE.

CREDERCI
CREDERCI
7 giorni fa

SI E AL DIVINO OTELMA CHE BRUFOLO DA TASTIERA IGAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAA !!!!!!!!!!!

VELENOSO 😈😈😈😈😈😈😈😈😈😈😈😈😈😈😈😈😈😈😈😈
VELENOSO 😈😈😈😈😈😈😈😈😈😈😈😈😈😈😈😈😈😈😈😈
7 giorni fa
Reply to  CREDERCI

Crederci sei un pezzo di m.e.r.d.a. e un testa quadra. Povera tua madre.
Sei un figlio di p.u.t.t.a.n.a
Ti auguro un cancro.

Fabio
Fabio
7 giorni fa

Velenoso…io adesso che ho letto quello che hai scritto come pensi che stia? Per me la serata è finita.

Però, almeno che tu sappia, che per me così non và.

Advertisement
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News
Advertisement

Altro da News