Resta in contatto

Le pagelle di Forzaparma

Parma-Inter 1-2, la pagella di ForzaParma

Non basta l’ennesimo gran primo tempo. Bene Lautaro Valenti, ma quell’errore…

Sepe 6,5 – Salva su Skriniar e Lukaku, non ha tanto da fare. Aveva preso anche la palla di Sanchez, la prima. Per il resto pochi pericoli.

Osorio 6 – Resta li, bello blindato. Lo aiuta Perisic, che non è certo in serata di grazia. Passa centrale, poco da segnalare.

Bani 6 – Tiene con Valenti, l’argentino esegue gli ordini del più esperto. Riesce a non crollare, anche se dall’uscita di Lautaro in poi soffre di più.

Valenti 6 – Pronti via, mostra i muscoli a Lukaku, uno che i muscoli ce li ha da vendere. Non trema, anzi. Gli mette i freni, non lo fa muovere e salva anche il pallone che Perisic calcia a colpo sicuro verso Sepe. Un muro. Che però mostra una crepa, demolita da Lukaku che nel secondo gol va via liscio. Unico errore, che paga più del dovuto.

Busi 5,5 – Con lui Osorio va a fare il centrale. Spinge ma non troppo. A volte timido.

Gagliolo 5 – Il più in difficoltà, sulla carta e anche in campo. Ha da fare con Hakimi, lo subisce. L’esterno dell’Inter lo costringe a fare una grande fase difensiva. Non si sgancia mai.

Pezzella 6,5 – Pronti via, ara la fascia. E mette dentro il pallone che riapre la partita. Giocatore in più.

Hernani 7 – Gioca largo, ha gamba per andare. Mette una buona palla per Kurtic. Tanta legna, corre e raddoppia e segna pure. Un gran destro al volo piazzato.

Pellè sv.

Brugman 6 – Il pallone passa da lui poco, è pulito ma non lo chiamano spesso in causa. Nel secondo si fa vedere di più, riesce a giocare con più coinvolgimento. Regia ordinata.

Kurtic 6 – Ha sulla testa la palla dell’1-0, la spara su Handanovic. Grande inserimento. Poi rincula e si mette a fare legna senza demeritare.

Karamoh 6 – Si sacrifica, nel primo tempo grande gara. Si applica, salta l’uomo, rientra e raddoppia. Ma non ha campo da mangiare, perché Bastoni e Perisic riescono bene a braccarlo.

Kucka 5 – Centravanti, riesce a ritagliarsi poco spazio. Meglio da trequartista, quando deve innescare i ragazzini terribili Mihaila e Karamoh. Non ci riesce, stavolta tradisce anche lui.

Inglese 5 – Entra ma non si vede. Gioca qualche palla, ne pulisce pochissime. Rodaggio in vista di  Firenze.

Man 6 – Peccato, lascia il campo dopo un primo tempo condizionato da un colpo alla testa. Lega il gioco, Hernani sta più largo, lui occupa lo spazio e fa un po’ il trequartista, un po’ l’esterno. Si arrende, non al meglio, lascia il campo al compagno.

dal 46’ Mihaila 5,5 – Entra e punta Skriniar, lo salta un paio di volte. Ha tutto per impensierire Hakimi, che non è certo un esterno difensivo. E si vede in occasione del gol di Hernani. Lascia campo a Pezzella per il cross. Un po’ troppo fragile, ma si farà.

D’Aversa 6 – Incarta bene, per un tempo, l’amico Conte. Hernani più largo, dentro al campo Man a cucire il gioco e pronto a buttarsi in mezzo. Rivitalizza Valenti, blocca le corsie anche se soffre più a sinistra che a destra, il Parma meritava il pari, ha avuto il merito di ferire l’Inter, ma non di azzannarla. Nel secondo tempo si abbassa, comprensibile, ha provato a ripartire ma non sempre ci è riuscito.

4 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
4 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Altro da Le pagelle di Forzaparma