Resta in contatto

STORIE DI EX

Coltivava ‘erba’, Sartor condannato

Farà un percorso di volontariato per aiutare gli ospiti di una comunità terapeutica per tossicodipendenti, come da lui stesso richiesto

L’ex calciatore Luigi Sartor, ai domiciliari da metà febbraio, è stato condannato a 1 anno, 2 mesi e 20 giorni (scontati di un terzo per la scelta dell’abbreviato) per coltivazione di marijuana. Visti i due precedenti dell’ex giocatore, già condannato per maltrattamenti e violazione degli obblighi di assistenza familiare, la pena non è stata sospesa. Sartor rimane ai domiciliari, ma farà comunque un percorso di volontariato per aiutare gli ospiti di una comunità terapeutica per tossicodipendenti, come da lui stesso richiesto. Fonte: Gazzetta di Parma.

1 Commento
Subscribe
Notificami
guest
1 Comment
Inline Feedbacks
View all comments
Commento da Facebook
Commento da Facebook
3 mesi fa

Ora siamo tutti più tranquilli 😂😂

Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News
Advertisement

Altro da STORIE DI EX