Resta in contatto

News

Gazzola: “Zero rimpianti, tornare a Parma il coronamento di un sogno”

Il terzino borgotarese ha appeso le scarpette al chiodo e ora farà l’osservatore per la società crociata. “Sono felice di quello che ho fatto”

Marcello Gazzola lascia il calcio giocato ma resta nei ranghi del Parma, dove insieme all’ex compagno di squadra Munari ricoprirà il ruolo di osservatore. Il terzino borgotarese si confessa in una lunga intervista alla Gazzetta di Parma ripercorrendo i momenti più importanti della carriera, culminata nel ritorno a Parma con cui ha ottenuto la promozione in serie A. “La decisione di smettere col calcio giocato è maturata giorno dopo giorno, già dalla stagione di Empoli dove mi ero fatto male , poi il lockdown e il dolore che non passava tra antidolorifici e riposo. Poi un altro stiramento..da lì ho pensato di fare qualcos’altro“.

CARRIERA.Un bel viaggio. Sono felice di quello che ho fatto ma rivivere la propria carriera dà una certa nostalgia, dalla Samb al Parma. Ma non ho rimpianti, ho preso la decisione in modo sereno“.

MOMENTI MIGLIORI.Se parlo delle tappe più importanti non posso non citare Sassuolo, dove sono rimasto sette anni, dove una piccola squadra di provincia è arrivata sino all’Europa League. Ed ora è una grande. Come carriera forse il periodo migliore. Poi a livello di cuore e passione Parma è su tutto. Era il mio obiettivo tornarci a giocare e l’ho fatto vincendo la serie B. Per me il coronamento di un sogno. Perchè quando giocavo nelle giovanili andavo al Tardini, giocavano Cannavaro, Veron, Thuram, Buffon..E mi chiedevo se un giorno sarei riuscito a giocare al Tardini come loro. E alla fine ci sono tornato, portando a casa dei bei risultati“.

OSSERVATORE.Cambia la prospettiva, cambia il punto di vista. Ho già iniziato, ho già visto delle partite. Ma per uno che ha giocato a calcio per tanto tempo non è poi così difficile giudicare i calciatori. Però in questo mestiere ho ancora molto da imparare e non vedo l’ora di farlo. Ora devi guardare tutti i giocatori, vedere chi ti colpisce poi se ne parla con i colleghi. Giorno dopo giorno impari sempre qualcosa di nuovo“.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News

Altro da News