Resta in contatto

Approfondimenti

Come gioca Liverani? Possesso, giro palla e profondità

Il suo modulo di riferimento è quello che prevede una difesa a quattro e un centrocampo a tre, a cambiare talvolta può essere l’attacco

Nel ritiro blindato di Collecchio sta nascendo il nuovo Parma. Si lavora individualmente, in attesa dell’ufficialità di Fabio Liverani, si cominciano a gettare le basi.

Un allenatore non particolarmente legato ai numeri. Il suo modulo di riferimento è quello che prevede una difesa a quattro e un centrocampo a tre, a cambiare talvolta può essere l’attacco. Il suo calcio può prevedere la presenza fissa di un trequartista (vedi Falco) o un reparto schierato sulla stessa linea, un tridente con un attaccante centrale capace di catalizzare i palloni e smistarli per le ali. Ali che restano larghe o stette dietro alla punta (4-3-2-1), o anche a seconda degli avversari e della loro disposizione in campo. Altre volte, come contro il Parma, il suo Lecce ad esempio ha lasciato largo un esterno facendo rientrare sulla trequarti l’altro (spesso Falco, capace di saper vedere la verticalità).

La costruzione dal basso è un po’ il suo pallino, una costruzione manovrata che spesso rinuncia al lancio lungo. In fase di possesso sviluppano spesso i centrali, con i due terzini che si alzano fino a raggiungere la linea mediana, le mezzali scivolano in posizione più avanzata a distanza di sicurezza dal trequartista. La costruzione comincia sempre da un difensore, che ha possibilità di scaricare sul terzino che ha due opzioni: passare dal play o andare dalla punta che viene incontro e smista al centrocampista prima di sovrapporsi. Manovra fatta di passaggi corti, a Lecce la soluzione del doppio regista (Petriccione-Tachtsidis) garantiva pulizia tecnica, permettendo alla mezzala di solito di portarsi nella posizione di terzino e allargare il gioco favorendo l’ingresso nello spazio del difensore centrale. Un uomo in più.

9 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
9 Commenti
più nuovi
più vecchi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
Commento da Facebook
Commento da Facebook
24 giorni fa

ma dai piantatela

Commento da Facebook
Commento da Facebook
24 giorni fa

Profondità .. e una caterva di goal presi …

Commento da Facebook
Commento da Facebook
24 giorni fa

Male!!!

Commento da Facebook
Commento da Facebook
24 giorni fa

Uauuuu

Commento da Facebook
Commento da Facebook
24 giorni fa

Lo vedo molto bene alla prossima cena dall’Imelde Federico AvanziniGiovanni ColaMattia Cantarelli

Commento da Facebook
Commento da Facebook
24 giorni fa

Speriamo di vedere una squadra propositiva e non sempre attendista, comunque resto sempre dell’idea che la squadra la fanno i giocatori e l’allenatore conta si è no x il 10%, l’importante è che giocatori lo rispettano

Commento da Facebook
Commento da Facebook
24 giorni fa

5-5-5

Commento da Facebook
Commento da Facebook
24 giorni fa

Si…se non sei il bayern monaco o il Manchester city fai un po fatica secondo me

Commento da Facebook
Commento da Facebook
24 giorni fa

La cosa più importante e’ che ci salvi, il bel gioco può attendere..

Advertisement
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News

Altro da Approfondimenti