Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Rubriche

Milan-Parma 2-1: le pagelle di ForzaParma

Dopo essere passato in vantaggio con gol di Inglese, il Parma si lascia sorprendere e viene ribaltato dall’uno-due di Cutrone e Kessie che trasforma un rigore generoso

Queste le valutazioni dei crociati al termine della gara persa contro il Milan:

Sepe 6 – Buona partita tutto sommato: qualche patema solito nelle uscite, più di un rischio con i piedi ma la mano sinistra con la quale ferma Suso nel primo tempo è decisiva.

Iacoponi 6 – D’Aversa gli chiede di scendere poco, da soldato esegue e blocca la corsia di destra limitando i danni e Calhanoglu, costretto a portare palla in attesa di liberare il destro. Qualche volta ci riesce, tante altre no, merito di Iacoponi.

Bruno Alves 6 – Sbaglia qualche pallone, salva su tentativo di Cutrone e guida una difesa forse troppo distratta, sicuramente non concentrata come nelle altre occasioni.

Bastoni 5 – L’arbitro con il Sassuolo lo aveva perdonato, contro il Milan no: il suo stop a seguire toccato con la mano in maniera  è costato caro al Parma. Per il Var è rigore, per Bastoni punizione severissima.

Gagliolo 6 – Tiene lì un giocatore come Suso, bravo a rientrare. Non gli concede mai il mancino e lo annulla con la complicità dei compagni.

Grassi 6,5 – Buonissima la gara del centrocampista crociato che si butta dentro spesso. Fa legna a centrocampo dimostrando di essere indispensabile.

83′ – Ceravolo sv

Scozzarella 5,5 – Entra nella partita con l’assit per Inglese, perfetto, poi di colpo anche nel gol che porta al pari di Cutrone. Perde palla malamente offrendo il fianco ai rossoneri.

78′ Stulac sv

Barillà 5,5 – Una gara non entusiasmante da parte di Nino che ha sulla coscienza il gol divorato nel primo tempo. Bene per quantità, la qualità abita altrove.

Biabiany 6 – Generoso, molto presente nella partita, riesce a ripiegare difensivamente anche bene e offre un cioccolatino che Barillà non scarta.

Inglese 7- Nel primo tempo latita, lavora palloni ma non incide perché solo e perché non ha l’appoggio delle mezz’ali. Nel secondo sale in cielo e stampa la palla in porta, gioca sontuosamente e si riprende la scena alla Scala del calcio.

Gervinh0 4,5 – Prova sottotono, forse condizionata da un problema ai flessori, sta di fatto che la sua prova è snervante. Purtroppo Gervais non è in giornata e ne risente anche la manovra. Esce anche tardi.

61′ Ciciretti 5 – Il peggiore in campo dopo Gervinho. Solo che l’ivoriano è giustificato, l’ex Benevento entra male e senza voglia.

D’Aversa 5,5 – Sull’1-0 del Parma i suoi escono quasi dalla gara preoccupati a non prenderle. Gli va male perché ‘tradito’ dai ragazzi, vede regalare a Scozza la palla del pari, e il Var assegnargli un rigore contro che ribalta la partita. Una gara nella quale non aveva mai rischiato se non in qualche sporadica situazione, dove era riuscito bene a imbrigliare i rossoneri e dove aveva le carte in regola per poter portare a casa la pagnotta.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Altro da Rubriche