Resta in contatto

Settore giovanile

Under 16, Moretta convocato in Nazionale

Il preparatore dei portieri De Bernardin: “Per noi è stata una emozione importante”

Esattamente una settimana fa, Giovedì 23 Settembre 2021, al Villaggio Azzurro di Novarello faceva il suo esordio in azzurro Manuel Moretta, nell’Italia Under 16, andando a proseguire la felice tradizione degli ultimi anni dei portieri del Settore Giovanile del Parma chiamati in Nazionale.

Michele De Bernardin, da quando sei con noi si è aperto questo canale azzurro, o perlomeno si è consolidato…

“E’ una cosa che ci fa molto piacere e che condividiamo con tutto lo staff dell’area portieri e con il nuovo arrivo per noi che è Maths Elfvendal che è in toto il responsabile assoluto dell’area, io collaboro con grande piacere con lui in prima squadra e in più mi occupo di fare da legame e collante con il settore giovanile. Per noi è stata una emozione importante e ci ha trasmesso linfa per lavorare ancora al meglio, perché negli anni dopo i vari Corvi e Rinaldi adesso abbiamo Moretta, per non contare poi gli stranieri, per noi è una soddisfazione enorme, e cito anche Martin Turk che è il nostro terzo portiere in prima squadra, un ragazzo che è con noi ormai da tre anni e sta lavorando molto bene.”

Aggiungiamo anche Maliszewski che, complice l’infortunio di Colombi, a propria volta è stato chiamato in prima squadra domenica scorsa…

“Con Maths ci confrontiamo spesso e abbiamo portato su anche lo stesso Andrea Piga: facciamo crescere i ragazzi che io seguo costantemente nel settore giovanile, mentre con lui li vedremo, magari non in maniera così frequente, ma un po’ più di rado, anche in prima squadra”.

Tornando a Manuel Moretta: come ha fatto ad approdare in azzurro? Quali le caratteristiche che possano esser piaciute ai selezionatori della Nazionale?

“Credo che abbia colpito questa sua spregiudicatezza che dimostra ed idea di gioco che ha. E’ altresì vero che è un ragazzo che deve migliorare ancora molto, soprattutto in porta, però alla Nazionale piacciono ragazzi che siano esuberanti, bravi coi piedi, che abbiano determinate caratteristiche in chiave di lettura delle situazioni. E noi, nel nostro piccolo, cerchiamo di accontentare anche le esigenze del club azzurro”.

Tra l’altro, nell’occasione, ha raccolto anche i complimenti di un suo compagno, Daniel Fois dell’Inter, secondo cui avrebbe piedi da centrocampista e non da portiere…

“Mettiamola così, anche se poi nella comprensione ogni tanto è un po’ più indietro, però in effetti ha ragione perché con i piedi ha un buon destro e un buon sinistro e non è facile trovarli in un 2006 in queste categorie”.

I portieri del settore giovanile del Parma hanno già avuto modo di conoscere Buffon?

“Quelli che sono venuti in prima squadra assolutamente sì, abbiamo poi in programma, stiamo cercando di organizzare con Maths per unire un po’ tutta l’area, delle giornate specifiche e penso che questo possa essere, sia per il femminile, che per i bambini più piccoli, un’occasione unica. Cerchiamo di unire al massimo questa area che ci ha già dato tante soddisfazioni e speriamo anche che adesso, unendo le tue metodologie, possa dare ulteriori risultati”.

A proposito di Femminile, ti ho visto anche sui campi di Noceto a seguire le ragazze della divisione Donne del Parma…

“Sì, io ho, appunto, questo compito di legare un po’ prima squadra, settore giovanile e femminili e poi relazionare la società e i responsabili e credo sia importante dare la giusta motivazione ed attenzione a tutti quanti, comprese le femminili, sia le bambine che la prima squadra, perché per noi è un ruolo unico, un’area unica, che credo sia importantissima”.

Dopo Moretta potrebbe esserci qualche ulteriore felice sorpresa in chiave azzurra?

“Intanto cerchiamo di lavorare al meglio, grazie alla linfa che ha dato allo staff dell’area portieri questa chiamata, speriamo che ci dia ulteriori soddisfazioni più avanti, ma intanto lavoriamo sul concreto e sul reale”.

1 Commento
Subscribe
Notificami
guest
1 Commento
Inline Feedbacks
View all comments

Altro da Settore giovanile