Resta in contatto

News

Il dramma di Reina: “Mi è mancato l’ossigeno”

Il portiere dell’Aston Villa guarito dal coronavirus: “Ne sto uscendo adesso, il fisico ha reagito bene però sono stati giorni difficili”

Il portiere dell’Aston Villa, Josè Manuel Reina, in passato tra le fila di Napoli e Milan, è guarito dal coronavirus ma racconta la sua brutta esperienza al Corriere dello Sport. “Sono stato isolato dopo aver accusato i primi sintomi da virus. Febbre, tosse secca, un mal di testa che non mi abbandonava mai, quel senso di spossatezza..L’unico spavento quando per un po’ di tempo mi è mancato l’ossigeno, come se la gola si fosse improvvisamente ristretta e l’aria non riuscisse a passare..i primi sei, otto giorni li ho trascorsi chiuso in una stanza“.

DI NOTTE.Poi ho cominciato a uscire dalla camera nelle ore notturne, quando i ragazzi e i miei suoceri dormivano. Una vita a targhe alterne. Faccio ancora attenzione a tenermi a distanza dai genitori di Yolanda, non sono più giovanissimi“.

DIAGNOSI. “I medici della Premier mi hanno dato tutte le informazioni necessarie, oltre al protocollo da seguire. Qui in Inghilterra i tamponi li fanno esclusivamente ai malati gravi, nel mio caso non vi erano dubbi. Virus. Il fisico ha reagito bene, a parte qualche momento non facile è stato come se avessi avuto l’influenza. Solo più pesante“.

NIENTE CALCIO.Non ho affatto voglia di giocare adesso. Seguo l’evolversi della situazione, mi informo“.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Altro da News