Resta in contatto
Sito appartenente al Network

News

Tutti i nomi dell’Inter che verrà

La Gazzetta dello Sport inserisce anche Bastoni e Dimarco tra i papabili giocatori nerazzurri della prossima stagione

PRESTITI SECCHI. Se l’Inter vorrà riportare alla base Alessandro Bastoni e Federico Dimarco non dovrà sborsare nemmeno un euro visto che entrambi sono approdati al Parma in prestito secco. Una situazione ben diversa rispetto a quella del portiere rumeno Radu che il Genoa ha acquistato dall’Avellino per otto milioni ma sul quale Ausilio e Gardini si sono garantiti il diritto di “recompra” nei prossimi due anni.

ATTESA DIMARCO. Dimarco, al di là del gol decisivo siglato da ex a San Siro, si stava ritagliando un posto da titolare da terzino sinistro e, soprattutto in caso di cessione estiva di Dalbert, potrebbe ricoprire tranquillamente il ruolo di vice Asamoah che al momento offre ampie garanzie. Semmai ora la principale preoccupazione è di riprendersi dopo l’intervento agli adduttori e sfruttare ogni occasione in gialloblù.

BASTONI SCALPITA. Proprio quanto sta facendo il compagno di squadra Bastoni che nella scorsa giornata a Torino ha giocato la prima gara da titolare. Prestazione subito di altissimo livello a dar credito alle relazioni entusiaste degli scout in passato e alla stima dei suoi vari allenatori. La valutazione del centrale (31 milioni a bilancio) è elevata ma rappresenta la conferma di un investimento a lungo termine da ammortizzare nel tempo. In più è mancino e sa impostare da dietro: doti apprezzate da Spalletti.

PERCENTUALI. La Gazzetta dello Sport azzarda le percentuali di far parte dell’Inter versione 2019-20: se a Dimarco viene concesso il 40%, specialmente, a causa del recente infortunio agli adduttori che lo terrà a lungo fuori dai campi, Bastoni, frenato in estate dall’intervento al menisco, si fregia del 70%  di possibilità di dar manforte al reparto difensivo imperniato sui colossi De Vrij e Skriniar.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Altro da News