Resta in contatto

News

Inter, il futuro è Bastoni

Tuttosport conferma che la società nerazzurra segue costantemente la crescita del giovane difensore in prestito al Parma

In vista della prossima stagione l’Inter sta cercando un difensore centrale da affiancare al duo De VrijSkriniar ma potrebbe già averlo in casa: tra i sogni Andersen e Vertonghen, molto più costosi, si fa largo l’ipotesi di promuovere Alessandro Bastoni, già di proprietà dei nerazzurri ma attualmente in prestito al Parma.

LEGAME NERAZZURRO. Uno dei migliori talenti difensivi del vivaio italiano, nato a Casalmaggiore, arrivò all’Atalanta all’età di sette anni e si impose, in pratica, in tutte le squadre giovanili degli orobici (in bacheca uno scudetto Under 17 segnando in finale alla stessa Inter) e di tutte le Under azzurre, in cui ha collezionato ben 54 presenze dallle sette in Under 15 alle tre fresche con l’Under 21. L’esordio in prima squadra avvenne il 30 novembre del 2016 in Coppa Italia all’età di 17 anni poi altre otto apparizioni, anche in campionato, fino al maggio 2018. Ma l’Inter lo aveva adocchiato da tempo bloccandolo fin dall’estate 2017.

AFFARE ANTICIPATO. Inizialmente l’accordo prevedeva la permanenza a Bergamo per un altro anno ma i nerazzurri hanno deciso di anticipare l’affare per una cifra a bilancio di 30,9 milioni, da cui vanno scalati i soldi incassati per la cessione dei tre giovani Eguelfi (6), Bettella (7) e Carraro (4,5) all’Atalanta. Che fanno calare il cash realmente sborsato a 13,4 milioni, bonus compresi.

ESPLOSIONE AL PARMA. In estate l’operazione al menisco sinistro e la scelta saggia di prestarlo al Parma, in cui, dopo gli spezzoni positivi con Genoa e Frosinone, ha esordito ottimamente da titolare nell’ultima trasferta di Torino risultando tra i migliori in campo e dimostrando una sicurezza da veterano nella marcatura ferrea su Belotti.

PERCHE’ ALL’INTER? L’entourage milanese, prima di investire venti e più milioni su un altro prospetto, valuterà la crescita di Bastoni nel corso di quest’annata anche perchè il suo piede mancino, bravo ed educato a impostare l’azione da dietro, potrebbe fare molto comodo a mister Spalletti.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News
Advertisement

Altro da News