Forza Parma
Sito appartenente al Network
Cerca
Close this search box.

Parma, in arrivo una pioggia di milioni

Tra Diritti Tv e sponsorizzazioni nel Club di Krause in arrivo una cinquantina di milioni di euro. Oltre ai premi individuali per il raggiungimento dell'obiettivo 

Tra Diritti Tv e sponsorizzazioni nel Club di Krause in arrivo una cinquantina di milioni di euro. Oltre ai premi individuali per il raggiungimento dell’obiettivo

Il Parma è tornato a discutere di argomenti seri. Le ambizioni e i traguardi del club di Krause, per la prima volta da quando il magnate americano è presidente, corrono di pari passo. La bacheca, finalmente, può tornare a ospitare un trofeo dopo anni e, contemporaneamente, i gioielli della vetrina crociata luccicano più che mai. Il loro valore si gonfia di domenica in domenica, grazie ai numeri e alle prestazioni. Dopo un paio di anni di semina costata stenti e diversi milioni di euro al numero uno del club, si può serenamente cominciare la raccolta. Il primo posto è saldo, il progetto per il restyling dello Stadio Tardini è in mano alla Conferenza dei Servizi. Il sì all’opera di completa ristrutturazione non è mai stato così vicino. Il mondo Parma comincia finalmente a ragionare diversamente e a vedere le cose da un’altra prospettiva. E questa visuale può sicuramente essere arricchita dalla cornice economica. Perché un’eventuale promozione in Serie A permetterebbe l’ingresso nelle casse del Club di una quarantina di milioni di euro solo di Diritti Tv. Aumenterebbero anche gli introiti relativi alle sponsorizzazioni (tra il 20%-30% rispetto a quest’anno) con l’approdo in Serie A. In totale si calcola un’entrata del 250% superiore rispetto alle secche della Serie B dove il Parma incassa poco più di 2 milioni di euro all’anno dai Diritti Tv. Una volta lasciata la cadetteria però, il club dovrà riconoscere alla Lega B il cosiddetto Contributo di Solidarietà Promozione e corrispondere una somma, per ciascun anno di partecipazione effettiva e consecutiva al Campionato di Serie A, pari a 3.000.000 di euro per il primo anno, 1.500.000 di euro per il secondo anno e 2.000.000 di euro per il terzo anno.

Ma nelle casse del Parma, dunque, una probabile promozione potrebbe portare fino a 50 milioni netti comprensivi di diritti tv e sponsorizzazioni. Oltre a quelli individuali previsti dai singoli contratti dei calciatori. Il presidente Kyle Krause sarebbe comunque ben contento di staccare gli assegni, visto che la società ne incasserebbe molti di più. Gli incentivi per i giocatori fissati dopo più colloqui tra i rappresentati del gruppo e la proprietà, mediati dall’area tecnica e dal Ceo Sport Roel Vaeyens in persona che si è speso molto per questa causa, prevedono un bonus superiore al mezzo milione di euro. Limitandoci alle quote fisse, ogni giocatore della rosa di Pecchia si porterebbe a casa poco più di 30mila euro. Vero che guadagnano già più che bene e che di stimoli ne hanno tanti altri, ma resta un ulteriore incentivo che non guasta. 

Fonte: ParmaToday.it

 

Subscribe
Notificami
guest

26 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

Vediamo insieme come i quotidiani, e la nostra redazione, hanno votato la prestazione dei crociati...
Ecco la rubrica di ForzaParma che raccoglie e confronta le probabili formazioni dei principali quotidiani...
Come di consueto, è arrivato il tuo momento! Scegli il migliore in campo, scegli le...

Dal Network

Le parole rilasciate dal tecnico dello Spezia nella conferenza stampa post gara....
Tre errori clamorosi delle Aquile: il possibile vantaggio sprecato da Kouda sullo 0-0, la mancata...
Le parole rilasciate dal tecnico aquilotto nel corso della conferenza stampa pre Parma....

Altre notizie

Forza Parma