Forza Parma
Sito appartenente al Network
Cerca
Close this search box.

Parma, quanti punti in coda

Dall'80' in poi, i crociati hanno fatto bottino nove volte. Gli ultimi 3 punti, di platino, contro il Pisa. È stata la quarta vittoria maturata dopo il 90' grazie all'ottavo gol realizzato nell'extratime

Dall’80’ in poi, i crociati hanno fatto bottino nove volte. Gli ultimi 3 punti, di platino, contro il Pisa. È stata la quarta vittoria maturata dopo il 90′ grazie all’ottavo gol realizzato nell’extratime

Il Parma si è regalato una notte con vista sulla Serie A. Con un +7 la visuale sulla promozione sarebbe nettamente più nitida. Con il 3-2 rifilato al Pisa, si stanno per diradare anche le ultime nubi e dal Tardini c’è veramente un panorama mozzafiato. Costruito 354 giorni fa: un’eternità senza sconfitte in casa. L’ultima il 28 febbraio 2023 proprio per mano dei toscani, gli ultimi a mettere lo sgambetto ai crociati nel proprio giardino. Nelle seguenti 18 gare di campionato, il Parma non è mai più caduto in casa ed ha raccolto 42 punti in 354 giorni. Tanti ne sono passati dal Pisa al Pisa. La squadra di Pecchia ha messo ieri un altro mattone importante per il suo fortino da Serie A e stringe forte tra le mani il suo destino. Ora si può dire: dipende dal Parma, che ha messo nel sacco già 48 gol: tanti quanti ne aveva segnati in un tutto lo scorso campionato.

Poi ci ha pensato don Fabio da Formia a guidare i suoi uomini che, nelle successive 36 partite hanno raccolto 77 punti. Più di 2 a gara di media. Un ritmo di marcia altissimo, ottenuto anche grazie ai 18 punti raccolti nella cosiddetta Zona Parma. Dall’80’ in poi, i crociati hanno fatto bottino nove volte. Gli ultimi 3 punti, di platino, contro il Pisa. È stata la quarta vittoria maturata dopo il 90′ grazie all’ottavo gol realizzato nell’extratime. Sono però già 14 i punti che la squadra di Pecchia si è messa in tasca nei minuti di recupero. Una quantità gigantesca che tende ad avere una duplice funzione. Da un lato rimpolpa la classifica, dall”altro manda un messaggio che stende la concorrenza finendo per logorarla mentalmente. Sembra sempre di poter riprendere il Parma, ma nella coda arriva la puntura velenosa di una squadra che ha mandato sul taccuino già 14 marcatori diversi. L’ultimo ad aggiungersi alla lista è il primo, di solito, a entrare in campo. E si chiama Enrico Delprato. Il Parma dei record ha fatto un punto in meno rispetto a quel Frosinone che l’anno scorso si è divorato il campionato. Dopo 25 partite, la truppa di Grosso aveva 55 punti. Quello di Pecchia ne ha 54. Ma guai a parlare di Serie A: “No, state buoni. Parliamo di Como. Più si va avanti e più sarà difficile vincere le partite. Per tutti è complicato, tutti vogliono batterci e raggiungerci. Testa solo al Como e alziamo l’asticella“. Intanto, il Parma si è regalato una notte con vista.

Subscribe
Notificami
guest

1 Commento
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

L'allenatore del Real Madrid dopo la sfida al City: "Cifra tonda? Ricordo l'esordio contro lo...
L'ex calciatore del Parma, Brolin: " Tino era più goleador, vedeva la porta, la sentiva...
Sei i cambi rispetto al Catanzaro con l'utilizzo dal 1' di Hainaut, Zagaritis, Cyprien, Sohm,...

Dal Network

Le parole rilasciate dal tecnico aquilotto nel corso della conferenza stampa pre Parma....
Il tecnico giallorosso: "Meritano di essere in testa alla classifica non solo per i grandi...
Forza Parma