Forza Parma
Sito appartenente al Network
Cerca
Close this search box.

Legambiente: “Il progetto Tardini non è sostenibile”

Nel comunicato stampa si legge: “Prevede la demolizione (e non la riqualificazione) di ciò che resta del ‘monumento’ Tardini, presente da cent’anni nella nostra città”

Il progetto dello Stadio Tardini è in fase conclusiva. È dunque imminente il momento in cui -crediamo- dovrà essere sottoposto all’amministrazione che, dopo la valutazione tecnica nella conferenza dei servizi decisoria, dovrà decretare se e come procedere con quell’importante e determinante intervento di trasformazione urbana“. Legambiente Parma si rivolge con un comunicato stampa all’amministrazione comunale, alla quale chiede chiarimenti. “Non è un atto puramente formale, ma il momento in cui verrà definitivamente sancito se il progetto dovrà proseguire. Dopo questo atto ci sarà un ‘prima’ e un ‘dopo’, un bianco e un nero, un sì o un no: non è dunque il momento per gli amministratori pubblici di essere indifferenti, di sottostimare il proprio ruolo e importanza nell’iter di questo progetto.

Legambiente Parma sostiene l’impegno e le posizioni del comitato di cittadini ‘Tardini Sostenibile’ sul progetto e rivolge un appello agli Amministratori affinché questa progettualità venga fermata poiché sembra rispondere a interessi privati circoscritti piuttosto che rappresentare espressione di un bisogno collettivo, portatore di un reale interesse per la città. Il progetto non sembra mostrare una reale visione sostenibile, a lungo termine, dal punto di vista ambientale, sociale e urbanistico. Prevede infatti la demolizione (e non la riqualificazione) di ciò che resta del ‘monumento’ Tardini, presente da cent’anni nella nostra città, compreso il viale alberato, ‘pietra di inciampo’ per la realizzazione del previsto parcheggio interrato privato e, nello spazio lasciato libero di tigli secolari, di nuove strutture commerciali.

Tale intervento, dunque, causerebbe inevitabilmente un aumento della pressione antropica in un’area al centro di uno snodo viario cruciale di Parma già notevolmente critica per la densità degli edifici residenziali e commerciali presenti e la quantità di mezzi privati e di trasporto merci che la attraversano abitualmente. Legambiente Parma segue con attenzione lo sviluppo di questa importante trasformazione  della città, anche nella valutazione delle modifiche delle funzioni e degli usi che si vogliono concentrare in quell’area urbana centrale. Insieme a numerose associazioni di Parma, abbiamo sostenuto la raccolta firme della petizione da poco depositata, e continueremo a supportare la battaglia portata avanti dal Comitato Tardini Sostenibile e da tanta parte della cittadinanza per costruire una città migliore, capace di rispondere positivamente alle emergenze e alle sfide ambientali, economiche e sociali in atto”

Subscribe
Notificami
guest

14 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

L'allenatore e il capitano del Parma tra gli spettatori illustri al teatro cittadino per l'opera...
Il giocatore montenegrino rientrerà al Celtic dopo il prestito allo Stoke City ma interessa anche...
L'ex allenatore dei rossoblù sull'attaccante partenopeo. "Ha sempre dato il meglio in contesti che l'hanno...

Dal Network

Le parole del tecnico grigiorosso nel post partita del match contro il Parma...

Ecco i giocatori chiamati da mister Stroppa per la sfida tra i lombardi e i...

In vista del match tra i grigiorossi e i gialloblù ecco lo Starting XI dei...

Altre notizie

Forza Parma