Resta in contatto

Le pagelle di Forzaparma

Cagliari-Parma – Kurtic simbolo di una stagione no. Bene la coppia Man-Cornelius

A tanto così dal conquistare una vittoria che avrebbe tenuto accesa la fiammella della speranza, il Parma cade in pieno recupero contro il Cagliari e ora si trova con più di un piede in Serie B. Questi i nostri giudizi al termine del match.

SEPE 5

Indeciso sulla lettura del cross di Carboni, prima fa un passo avanti, poi uno indietro e Pavoletti accorcia aiutato anche da Bani. Non pulitissimo sulle traiettorie disegnate dal Cagliari, esce poco sui cross.

LAURINI 5.5

Non spinge tanto. Ha compiti difensivi, il Cagliari butta palloni sugli esterni, lui non è sempre puntuale nelle chiusure né sui raddoppi. Esce dopo un’ora.

OSORIO 6

Si fa attrarre troppo dal pallone, legge più traiettorie lui di Bani. Qualche volta lo sorprende Pavoletti, ma nel complesso non trema.

BANI 5

Fuori tempo sulla lettura del primo gol, Pavoletti lo anticipa e gli mangia il tempo. Si riprende, ma tante scivoloni mettono a rischio la tenuta difensiva.

PEZZELLA 6.5

Gol pronti via, un sinistro preciso che si infila alle spalle di Vicario. Sfiora il raddoppio, serve un grande intervento del portiere per negarglielo. Su un suo intervento Valeri fischia il rigore, ma il Var nega.

GRASSI 6

Letture intelligenti, si inserisce, lotta, strappa quando può e dà una mano alla difesa.

BRUGMAN 6

Sporca qualche linea di passaggio, legge traiettorie, fa qualcosa in meno in fase di interdizione ma è il più lucido. La palla lunga su Cornelius e i calci piazzati sono il suo pane. Peccato per quel tocco poco convinto a Pellè.

KURTIC 4

Prima sciupa il gol del 4-2, poi guarda Pereiro aggiustarsi il pallone e calciare in porta indisturbato. Finisce in lacrime. Fotografia di una stagione maledetta

KUCKA 6.5

Si inserisce, favorito da Rugani che si fa attrarre dalla palla. Freddo davanti a Vicario, conferma che il Cagliari è la sua vittima preferita. Tre gol in tre partite in Sardegna. Non male. Si arrende al 45’, per un problema fisico.

MAN 6.5

Gol a parte, il secondo, si sacrifica in fase difensiva. Quando ha campo diventa devastante.

CORNELIUS 6.5

Assist prezioso per Kucka, lavora una infinità di palloni. Molti li gioca bene, si spende, lotta e non molla.

MIHAILA 6

Strappi devastanti, imprendibile per i difensori del Cagliari piantati. Purtroppo non è lucidissimo sottoporta.

BUSI 5

Entra bene, deve stare attento su Lykogiannis, stringere su Joao Pedro che resta largo. Ha poco spazio per accelerare, in un’occasione ha la palla giusta per il contropiede. La sciupa Pellè. Sul gol che condanna il Parma ha colpe. Cerri lo sovrasta.

PELLÈ 5

Entra in ciabatte, sciupa subito una palla gol che Brugman gli serve male.

VALENTI 5

Entra per fare muro, rinforzare gli esterni. Ma non ci riesce. Il cross per Cerri nasce dalla sua zona.

DIERCKS 5.5

Prima palla della sua zona, scivola e si perde Pavoletti. Entra per dare man forte, ma crolla con tutta la squadra a un passo dalla vittoria.

D’AVERSA  5

L’immagine del suo volto alla fine è la fotografia dell’annata maledetta. Segna Cerri, un parmigiano di San Secondo, che gira il coltello nella piaga di una squadra che adesso non ha più niente da chiedere. Il Cagliari mette attaccanti dentro, lui si barrica con difensori. Ma a 4’ dalla fine non porta a casa una partita che stava vincendo per 3-2.

22 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
22 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Altro da Le pagelle di Forzaparma