Resta in contatto

Rubriche

Parma-Sampdoria, la probabile formazione di ForzaParma

Il rientro di Gagliolo permette a D’Aversa di avere un’arma in più. E una maggiore opportunità di scelta: a sinistra lui o Pezzella? Intanto c’è attesa per Conti

L’infermeria resta piena, l’elenco degli indisponibili in difesa è lungo: da Bruno Alves a Lautaro Valenti, passando per Balogh e Osorio. Ci sarà ancora bisogno di stringere i denti, probabilmente, ma i rientri di Iacoponi e Gagliolo quasi a pieno regime dovrebbero puntellare maggiormente la retroguardia di Roberto D’Aversa, in occasione della partita con la Sampdoria. La squadra di Ranieri, in trasferta becca gol da più di un anno, 18 le partite fuori casa con almeno un gol subito. L’ultima partita lontano da Marass chiusa con la porta inviolata risale al 6 gennaio del 2020, lo 0-0 in casa del Milan che ha visto il ritorno di Ibra in Serie A.

Per evitare di invertire il trend, D’Aversa deve fare come al solito con quello che ha. Rientra Inglese, che non può essere al 100%, davanti a lui nell’indice di preferenza c’è Cornelius, con Gervinho a sinistra e Kucka alto a destra, probabilmente. A meno che non si fidi di Sohm che con la Lazio in casa non era partito male, o di Karamoh, al rientro dopo lo stop di Bergamo. A centrocampo, l’allenatore ritrova Hernani, giocatore simbolo dell’era Liverani che torna utile anche al tecnico nato a Stoccarda, voglioso di festeggiare il bottino pieno dopo una sconfitta e un pari. I progressi si vedono, sul piano del gioco e della tenuta, il Parma è tornata a essere una squadra.

Certo, qualche vittoria in più aiuterebbe a tenere il morale alle stelle: c’è bisogno anche di ottimismo per irrompere in maniera decisa nella corsa salvezza. In attesa dei calciatori che dovrebbero arrivare dal mercato, D’Aversa si gode quello che ha e aspetta con la speranza di poter avere qualche faccia nuova da allenare. Soprattutto in difesa: dopo l’arrivo di Conti (che potrebbe partire titolare) e Zagaritis, il Parma sta per chiudere l’affare Fazio. Il recupero di Gagliolo permette al tecnico però di poter avere un dubbio, a sinistra. E uno – di conseguenza – in mezzo. Con Iacoponi a destra, potrebbe essere ancora il turno di Dierckx a completare il reparto, con Gagliolo che slitterebbe eventualmente a sinistra. Se invece Gagliolo dovesse essere scelto per formare la coppia di centrali con Iacoponi, a sinistra ci sarebbe Pezzella, autore dell’assist domenica scorsa al Mapei.

La probabile formazione di ForzaParma:

PARMA (4-3-3): Sepe; Conti, Iacoponi, Gagliolo, Pezzella; Hernani, Brugman, Kurtic; Kucka, Cornelius, Gervinho. All: D’Aversa.

6 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
6 Commenti
più nuovi
più vecchi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

Pezzella

VELENOSO.
VELENOSO.
1 mese fa

Ho tanta paura che arrivi FALCO
SIAMO IL PEGGIOR ATTACCO DELLA A
con Falco lo rimarremo.

VELENOSO.
VELENOSO.
1 mese fa

Abbiamo preso il virus
Il virus si chiama LIVERANI 20
ma abbiamo il vaccino.
Il vaccino si chiama D’Aversa 21

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

Sepe Conti Iacoponi Gagliolo Pezzella Hernani Brugman grassi kuco Cornelius Gervi. Unico mio dubbio kuco per Hernani con karamoh dal 1′

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

Inglese non c’è

CREDERCI
CREDERCI
1 mese fa

Qui pensano a difensori ma non si segna. 14 reti peggior attacco della seria A. Serve un esterno destro e se Inglese non si rimette a posto meglio perderlo per un pivot 30enne anche di serie B ma che la mette dentro. A dirla tutta non si costruiscono nemmeno azioni da goal. E’ non segnar eil nostro problema. Liverani andava allontanato a novembre. Quota salvezza sui 38 punti. Chi non è in media rischia. Dall’Udinese in giù sono tutte fuori media. Sono 7 formazioni. Di queste, sulla carta, solo il Crotone è inferiore tecnicamente al Parma. Con le altre, ovvero… Leggi il resto »

Advertisement
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News

Altro da Rubriche