Resta in contatto

News

I Boys: “Daspo? Non è successo nulla”

Notificati venti Daspo per i (non) fatti accaduti lo scorso 5 ottobre fuori dallo stadio prima della gara d’andata. La risposta dei tifosi del Parma

Notificati i venti Daspo, di cui nove a ultras del Parma e undici a quelli della Spal, per i (non) fatti accaduto lo scorso 5 ottobre fuori dallo stadio Mazza prima della partita d’andata e in applicazione del decreto sicurezza che punisce anche l’intenzione delle tifoserie di affrontarsi. La reazione dei Boys, comparsa sul sito ufficiale del tifo organizzato.

Sono arrivate. Sono arrivate le misure preventive per i non fatti di Ferrara del girone. Non abbiamo intenzione con questo comunicato di fare le vittime, non lo abbiamo mai fatto e mai lo faremo. Quando c’è stato da pagare per i nostri errori abbiamo sempre pagato ed a caro prezzo. Vogliamo pagare per le nostre azioni, non per qualcosa di astratto che solo nella fantasia di qualche questore è riconducibile a un reato penale. Essere puniti per un non fatto, questo non lo si può più accettare con diffide piovute su elementi importanti del Gruppo, 9 diffidati a fronte di 50 identificazioni: la conclusione dell’indagine sembra una barzelletta.

Ma andiamo con calma. Ad ottobre decidiamo di affrontare la trasferta di Ferrara con la Spal, e qui lo diciamo molto onestamente : nostra storica rivalità sino dagli anni 70, a modo nostro, in un modo ultras, andando a Ferrara senza scorta, cercando di non venir bloccati e riconosciuti subito all’uscita autostradale ma prendendoci quella libertà che sempre più manca nella società moderna . E così, dopo aver parcheggio al di fuori della zona stadio, ci dirigiamo a piedi verso il nostro settore, tutti muniti di biglietti, tutti sul marciapiede, tutti a volto scoperto. Arrivati quindi in zona stadio, un gruppo di spallini ci vede, e sia chiaro, non perché abbiamo arrecato disturbo a famiglie ferraresi.

E qui il nocciolo della questione : noi da una parte della strada, loro dall’altra. Nessuno scontro. Nessuno schiaffo. Nessuno spintone. Arriva la digos. Riconosce a vista 9 di noi. Per loro diffide fino a 5 anni con fino a due firme. Il nostro reato? Essere ultras.
ULTRAS LIBERI DI ESSERLO”

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Altro da News