Resta in contatto

News

Tarozzi: “Gervinho e Alves due campioni”

“Hanno alzato il livello degli allenamenti, sono in grado di stimolarci per ricercare sempre nuove idee. Con il mister c’è stima, ma lui è esigente…”

Il vice allenatore del Parma Andrea Tarozzi è stato protagonista dell’intervista realizzata da Calcio&Calcio, talk show in onda su Tv Parma al giovedì. 

Ecco le sue parole: “Il nostro metodo? C’è un grande lavoro di staff, a parte il vice allenatore, c’è una squadra dietro che supporta il tecnico nella preparazione e nell’analisi della partita. Una squadra che dà supporto all’allenatore a 360 gradi. Insieme ci troviamo bene, siamo affiatata. Certo che per vincere due campionati di seguito ci vuole anche un po’ di fortuna, ma vi assicuro che dietro c’è un lavoro meticoloso. D’Aversa è un tipo molto pignolo, cura i dettagli, lavora in maniera precisa. Noi non ci accontentiamo, l’importante il volersi migliorare sempre e non sentirsi mai arrivati. Stiamo studiando per avere più soluzioni”. 

GERVINHO E ALVES TOP –Giocatori come loro, due campioni in tuttol, ti alzano l’intensità dell’allenamento, la qualità del lavoro. Abbiamo fatto un ottimo mercato quest’anno, abbiamo preso giocatori top, dovremo essere bravi noi a sfruttare tutte le nostre qualità per farli rendere al meglio“.

D’AVERSA CARISMATICO –Il mister è un tipo carismatico e forte, io sono diplomatico e morbido nel carattere e cerco di mettere le mie qualità a suo servizio. Quindi ci compensiamo molto. Ma non siamo solo io e lui, siamo come una famiglia, viviamo tantissimo insieme e questo ci aiuta. E’ esigente e bisogna lavorare sodo per soddisfare le sue aspettative e richieste. Ma noi ci divertiamo, viviamo la settimana come una sfida, ci stimola, non c’è mai una routine”.

SASSUOLO, CHE RICORDI –Ho fatto sei anni lì, ho avuto tutti i ruoli: da calciatore ho conquistato una promozione e la Supercoppa battendo l’ultimo rigore, poi ho fatto il  Team Manager, il collaboratore tecnico e il vice allenatore, all’ultimo anno. Questa era la mia ambizione sin da quando ho smesso di giocare. Ho ricordi piacevoli, una piazza semplice che ti permette di lavorare bene, dove ho lasciato molto. Ma domenica metterò tutto me stesso per vincere e dare il massimo“.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Altro da News