Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Le pagelle di Forza Parma

Cagliari-Parma 1-1, la pagella di ForzaParma

Inglese ancora a digiuno, Chichizola è sfortunato. Camara si fa sentire, Mihaila no: top e flop della sfida con i sardi

Chichizola 5,5 – Torna dopo quattro partite, una pausa allungata dalla sosta. Gioca avanzato, decisivo nel bene e nel male: su Nandez nel primo tempo e su Lapadula nel secondo (di faccia). Sfortunato su Pavoletti quando scivola e lascia lì il pallone del pari. Poi si esalta su un tiro di sempre di Lapadula, esce con qualche brivido e riesce ad evitare il peggio anche se non è perfetto stilisticamente.

Delprato 6 – Si fa superare con troppa facilità da Barreca nell’unica occasione costruita dal Cagliari nel primo tempo. Poi sta più attento e accompagna con una certa frequenza. A fine partita si spinge e arremba davanti.

Osorio 6 – Partita difficile da interpretrare per il venezuelano. Si abbraccia spesso con Lapadula evocando un duello in stile sudamericano: qualche volta perde l’uomo, in altre gli riesce l’anticipo.

Balogh 6 – Inizia concentrato il difensore ungherese, al suo terzo gettone in campionato, il primo da titolare. Diagonale perfetta a leggere il tentativo di Lapadula, attento su Pavoletti due volte. Rischia il rigore quando va deciso sull’ex crociato in area: trova il pallone lo ma abbatte. Gli va bene. Poi è una battaglia.

Oosterwolde 5 – Più coinvolto nella fase offensiva rispetto a Delprato, va al tiro un paio di volte con scarsa convinzione. Troppo lontano dall’uomo, lascia spazio a Nandez due volte. In un’occasione ci mette la pezza Chichizola, nell’altra Pavoletti sbaglia mira sul cross dell’uruguaiano. Meglio in fase offensiva.

Juric 5 – Ritorna in campo dopo essere sparito dai radar per due partiite. Deve garantire presenza in mezzo al campo, è partita di lotta e lui non si tira indietro. Ma non incide.

71′ Estevez 5,5 – Entra per spezzare il ritmo del Cagliari che si era impossessato della mediana. Ci riesce a metà.

Bernabé 5,5 – Parte bene, ha spazi e se li prende con la tecnica e il dinamismo. Si prende qualche fallo nel primo tempo, poi quando il Cagliari alza il ritmo e gioca sulle torri fatica un po’.

80′ Bonny sv – Ha sul sinistro una palla buona da spedire in porta: la mastica.

Camara 6,5 – Gol a parte, il secondo della sua stagione, garantisce mobilità e imprevedibilità sulla trequarti, oltre che presenza. Non ha paura di andare a sfidare i granatieri avversari.

71′ Benedyczak 5,5 – Relegato sull’esterno, ha il tempo di regalarsi qualche sgasata ma non quello di lasciare traccia.

Vazquez 5,5 – Pronti via, con la bacchetta magica nasconde il pallone a tre avversari per farlo riapparire – dopo un tunnel a Capradossi – davanti a Radunovic. Sbaglia la cosa più semplice per uno come lui. Errore che pesa. Poi dispensa giocate, trova l’assist, si prende qualche fallo e la solita buona dose di calcioni. Finisce per giocare davanti alla difesa per lasciare spazio a Bonny sulla trequarti.

Man 6 – Oggi è vivo, l’area del mare gli fa bene. Duetta con Vazquez, scappa, salta l’uomo e mette qualche cross. Aveva trovato anche il gol, ma il Var glielo ha cancellato.

65′ Mihaila 5 – Pecchia gli ha riservato una mezz’ora nel secondo tempo, sperando che trovasse lo spazio giusto per infilare la sua rapidità. Cambia due ruoli in poco tempo. Comincia esterno a destra, finisce di punta con Tutino largo. Non si vede mai.

Inglese 5,5 – Come sempre si sbatte parecchio: si stacca dalla sua zona, viene a giocare palla all’indietro per favorire i compagni negli spazi. Un paio di volte pasticcia con la palla, sfortunato quando va al tiro e trova i piedi di Radunovic. Continua il digiuno. Ultimo gol 77 giorni fa, ad Ascoli.

80′ Tutino sv – Poco tempo per incidere: parte prima punta al posto di Inglese, ma dura pochissimo prima di spostarsi sull’esterno e lavorare qualche pallone.

Pecchia 6 – Il primo tempo è bello intenso, pieno di occasioni. Nel secondo, forse forte del vantaggio, abbassa il baricentro dei suoi per tentare di infilare il Cagliari in contropiede. Non ci riesce quasi mai e finisce per ringraziare Chichizola che prima combina la frittata poi impedisce al Cagliari di gioire. Ha sempre detto di voler trovare la continuità di prestazione. Ecco, servirebbe nel mese di dicembre imboccare la strada che poi porterà a giocarsi un girone di ritorno attaccato alle prime posizioni di classifica.

16 Commenti
Subscribe
Notificami
guest

16 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Altro da Le pagelle di Forza Parma