Resta in contatto

News

Gervinho-Boateng, la rinascita in provincia

Anche la Gazzetta dello Sport dedica spazio ai due giocatori africani, tornati la scorsa estate in Italia, che si stanno mettendo in mostra in Emilia

SECONDA GIOVINEZZA. C’era un tempo in cui un giocatore, una volta superati i 30 anni, si poteva considerare finito. Mai valutazione fu più sbagliata prendendo come spunto i ritorni in Italia di Gervinho e Boateng, classe ’87, che stanno facendo le fortune di Parma e Sassuolo dopo essersi fatti conoscere in serie A tra le fila di Roma e Milan. Quattro reti a testa accompagnate da una media voto positiva (6,31 dell’ivoriano contro 6,25 del “Boa“).

SCONTRO DIRETTO. Domani all’ora di pranzo si ritroveranno di fronte al Tardini nel derby emiliano con vista sull’Europa. I precedenti sembrano particolarmente favorevoli: Gervinho contro il Sassuolo ha ottenuto due vittorie e un pareggio ma anche il ghanese non ha mai perso col Parma, dall’alto di tre successi e un pari. Però nessuno ha mai segnato all’avversaria di turno: chi si sbloccherà stavolta?

MOMENTI OPPOSTI. I piccoli infortuni accusati nelle scorse settimane sono già stati dimenticati, specialmente, da Gervinho che nell’ultimo turno a Torino si rivelò devastante andando anche a bersaglio. Al contrario, dopo un inizio folgorante, Boateng è un po’ in calo ma da rigorista del Sassuolo (due tiri a uno rispetto a Berardi) ha una possibilità in più di colpire.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Altro da News