Forza Parma
Sito appartenente al Network
Cerca
Close this search box.

Bernabé: “Siamo un grande gruppo ma dobbiamo ancora migliorare”

Il centrocampista spagnolo si confessa a 360 gradi alla Gazzetta di Parma. "Le altre squadre cominciano a studiarci, bisogna essere più pratici"

Sin da quando sono arrivato mi sono sentito accolto molto bene, per me questa è una seconda casa: e la gente di Parma è incredibile, i tifosi mi vogliono molto bene, abbiamo un rapporto speciale. È una città tranquilla”. Così Adrian Bernabé in una lunga intervista alla Gazzetta di Parma, in cui parla, tra gli altri argomenti, anche della trasferta di domani pomeriggio a Cosenza, dove nell’aprile del 2022 realizzò una memorabile doppietta. “Avevo fatto una bella partita a Cosenza due stagioni fa: è stata una partita importante per me quella, avevo segnato due gol penso belli, così almeno dicono, e mi era servita a mettermi in mostra un po’ di più. Ora ci torniamo e so che non sarà semplice: è uno stadio al Sud, difficile, con un ambiente caldo: l’anno scorso abbiamo perso lì, quindi è vero che ho la soddisfazione di quella partita di due anni fa ma ancora brucia la sconfitta del campionato scorso. Dobbiamo approfittare del momento della squadra per andare a vincere questa volta“.

GRUPPO.Siamo un grande gruppo, c’è molta stima tra di noi, dentro lo spogliatoio: ci aiutiamo tutti, in campo ognuno corre per l’altro e questo fa la differenza.  Siamo tanti giocatori giovani e di qualità che hanno un grande futuro: ma alla fine in questo campionato conta e serve la mentalità giusta, perché la B è molto diversa da qualsiasi altro campionato, a compresa. Ce ne siamo accorti quando abbiamo giocato con squadre di serie A: è un calcio completamente diverso. Per essere promossi dobbiamo sicuramente migliorare alcuni aspetti: ad esempio tante partite le dominiamo ma non riusciamo a chiuderle e invece dovremmo. Siamo giovani, è normale, dobbiamo ancora migliorare: ma abbiamo voglia di farlo. E quest’anno abbiamo anche un grande sostegno da parte dei tifosi, che si sono stretti a noi“.

PRATICI.E’ capitato quest’anno che alcune partite non abbiamo giocato tanto bene ma abbiamo vinto. Prendi la partita con il Catanzaro: abbiamo vinto 5-0, ma immeritatamente. Loro i primi 20-25 minuti ci hanno messo sotto pressione e noi abbiamo fatto 5 gol tirando sei volte…: ce la teniamo, per carità, va bene così, siamo contenti, ma dopo abbiamo fatto altre partite, come quelle con il Modena e il Palermo, dove abbiamo creato tantissime occasioni non raccogliendo quello che meritavamo. Le partite che non giochiamo tanto bene dobbiamo essere pratici e quelle in cui creiamo tanto dobbiamo essere come dici tu un po’ più cinici. E’ vero anche che non possiamo fare tre gol o più in tutte le partite, ma stiamo segnando tanto quest’anno: le altre squadre però cominciano a studiarci“.

SOGNI.Mi piacerebbe giocare una Champions League. E un mondiale con la mia nazionale. Sono cose che adesso vedo lontane, gioco ancora in B…: ma sono sogni che mi tengo stretti, voglio lottare per quelli“.

Subscribe
Notificami
guest

6 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

L'ex difensore del Parma a TV Play: "Ho in programma di rimanere due-tre mesi per capire...
L'ex centrocampista del Parma ricorda i tempi con FantAntonio: "Quando eri nel dubbio gli davi...
L'attaccante prova a convincere il Ct Probierz e a strappare la convocazione per la partita...

Dal Network

Le parole del tecnico rossoverde dopo la sconfitta casalinga contro i Ducali: "Contro questi avversari...

Ternana battuta dalla capolista Parma. In una partIta che i Ducali hanno vinto grazie alla...

Ecco come potrebbero presentarsi in campo gli umbri, tante conferme per Breda....
Forza Parma