Resta in contatto

News

Gastaldello: “Giocare alle 16,30 in estate è scandaloso”

Il difensore del Brescia contrario alla ripresa: “Finire questo campionato è una forzatura, si va incontro a dei rischi. Non siamo macchine”

L’esperto difensore del Brescia, Daniele Gastaldello, è contrario alla ripresa come ha ribadito nel suo intervenuto a Radio Anch’io Sport sulle frequenze di Radio Rai. “Resto sempre della mia idea, finire questo campionato è una forzatura per me. Si va incontro a dei rischi per l’incolumità dei calciatori. Giocare così tante partite, con temperature alte, non sarà semplice. Giocare alle 16,30 in estate è scandaloso, non è fattibile. Non siamo macchine, siamo esseri umani. Non è giusto, dobbiamo dire la nostra”.

NO PLAY-OFF E PLAY-OUT.Non sono d’accordo, perché si modificherebbe il regolamento. Tanti altri sport si sono fermati, noi rischiamo di rovinare anche il prossimo campionato. Al termine della prossima stagione poi ci saranno gli Europei. Il nostro fisico è fermo da più di due mesi. Non è come in estate, visto che quando finisce un campionato ci fermiamo massimo per un mese e poi ci prepariamo per un mese e mezzo. Ora si rischieranno infortuni importanti”.

PERCEZIONE. “Nel resto dell’Italia non si percepisce quello che è successo in Lombardia, molti mi chiedono per strada perché il calcio debba ripartire, molti hanno perso i loro cari. Secondo me questo campionato riparte in modo forzato e non sarà mai quello che si concluso a marzo. La soluzione? Fermiamoci poi ci sarebbe il tempo per decidere. Se noi siamo ultimi in classifica è giusto che retrocediamo. Il calcio deve ritornare a essere una passione per tutti. Io in questo momento sto vedendo che dai giocatori la passione sta passando, visto che ci sono altri interessi”.

 

 

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News

Altro da News