Resta in contatto

News

Cornelius in dubbio, tocca ancora a Kuco nel tridente

Il danese, GervinhoGrassi hanno lavorato con i compagni. Per l’ivoriano si prospetta un rientro dal primo minuto. Resta l’emergenza

“Ci tenevamo a passare il turno nonostante le difficoltà numeriche augurandoci che magari quando si giocherà contro la Roma si sia recuperato un numero di giocatori in modo tale da far fronte a due competizioni. In questo momento si sta facendo fatica a completare gli allenamenti e non le partite”. Il messaggio di Roberto D’Aversa è chiaro, il passaggio del turno in Coppa Italia non allevia certamente il bisogno dell’allenatore di avere a disposizione qualche forza nuova. Non tanto dal mercato, sarebbe un lusso al quale la società e Daniele Faggiano starebbero già lavorando, quanto dall’infermeria, che finalmente potrebbe svuotarsi al principio del nuovo anno, ormai alle porte. Il Parma deve fare a meno di Roberto Inglese  ancora per un po’, di Karamoh – volato in Spagna per un controllo – e non sa quanto possa fidarsi di Alberto Grassi e Andreas Cornelius, rientrati in gruppo ma non ancora certi di poter scendere in campo per la partita contro la Sampdoria che – a questo punto – diventa fondamentale per il proseguo di un cammino molto positivo fino a qui, impreziosito dalla vittoria contro il Frosinone.

Per Genova è ancora presto, visto che giovedì si è giocato, ma le scelte sono programmate nella testa di D’Aversa che deve, molto probabilmente, fare ancora a meno del centravanti, quello di ruolo, si intende. Gervinho però potrebbe esserci, con Kulusevski farà l’esterno nel tridente completato da Juraj Kucka che anche nella gara di Coppa ha fatto le prove generali giocando davanti e guadagnandosi il calcio di rigore decisivo che ha consentito al Parma di superare il turno e di sbarazzarsi del Frosinone. In mezzo al campo il dubbio è sempre legato alle condizioni di Alberto Grassi, che per tutta la settimana ha lavorato seguendo un programma differenziato fino a venerdì, aggregandosi al gruppo nell’ultimo giorno prima della rifinitura. E questo frena il suo impiego dal primo minuto, a meno che D’Aversa non decida di sbilanciarsi e affidargli le chiavi di un reparto che ha perso anche Scozzarella. Sarà Brugman il delegato sostituto de La zanzara, in un reparto che deve fare a meno ancora della forza di Kucka, dato che lo slovacco potrebbe essere impiegato al centro dell’attacco. Barillà non è al meglio, stringerà i denti e garantirà corsa e quantità, dall’altro lato ci sarà Hernani, con Grassi che a questo punto può cominciare dalla panchina.

Dietro ognuno al proprio posto: dopo l’esperimento contro il Frosinone, si ricompongono i blocchi di partenza: Darmian torna a destra, Iacoponi e Bruno Alves in mezzo, con Gagliolo che cede la fascia e trasloca a sinistra. Dermaku si accomoderà quasi certamente in panchina.

Lascia un commento

Lascia un commento

avatar
  Subscribe  
Notificami
Advertisement
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News

Altro da News