Resta in contatto

News

D’Aversa: “Abbiamo fatto una grande gara”

“Per il modo in cui dovevamo difendere, le caratteristiche di Gervinho, Karamoh e Sporcati sono adatte a un centravanti con caratteristiche strutturate”

Al termine del match concluso per 2-2 al Meazza contro l’Inter, Mister Roberto D’Aversa ha incontrato i giornalisti in sala stampa.

Ecco le sue parole:

Se analizziamo la partita, si è fatto meglio noi nel primo tempo, nel secondo è venuto fuori il valore dell’Inter: il risultato è giusto, non posso recriminare. C’è rammarico per il risultato finale ma faccio un plauso ai ragazzi: in un momento di difficoltà visti gli infortuni hanno fatto una gara eccellente. Non mi piace analizzare gli episodi, con l’uso della tecnologia difficilmente si può sbagliare, il Parma credo abbia fatto un’ottima gara; con in campo giovani come Kulusevski e Karamoh siamo venuti ad affrontare, in uno stadio come San Siro con un pubblico importante, una squadra forte e questo sta a dimostrare che questi ragazzi hanno valori più che tecnici morali, di questo sono enormemente soddisfatto”.

Per il modo in cui dovevamo difendere, le caratteristiche di Gervinho, Karamoh e Sporcati sono adatte a un centravanti con caratteristiche strutturate, ma si era pensato di partire così con Kulusevski mettendo in difficoltà l’avversario sulle ripartenze, con i terzi in conduzione bravi a recuperare palla potevamo essere devastanti in ripartenza, ma è stato importante nel modo in cui i ragazzi hanno interpretato la partita”.

“Kucka ha avuto una conseguenza della botta con il Genoa, Gagliolo ha avuto un problema al flessore e lo valuteremo domani, quando ci sono nazionale e partite ravvicinate quella degli infortuni è una statistica costante, noi inoltre andiamo in difficoltà per la rosa corta ma devo dire che oggi i ragazzi sono stati bravissimi, anche i subentrati. Cerchiamo di recuperare energie, martedì ci attende una partita importante. Fino ad oggi al posto di Karamoh hanno giocato Gervinho e Kulusevski che stanno facendo molto bene, poi ci sono Inglese e Cornelius con determinate caratteristiche: l’allenatore fa delle scelte in base a quello che vede in settimana e vi assicuro che nessuno le compie contro la propria volontà. A volte si fanno delle scelte per assicurare equilibrio e Yann è simile a Gervinho, oggi con Kulusevski che ti dà molta quantità era pensabile farli giocare insieme. Un allenatore non regala e nega niente a nessuno, sono contento per lui, so che ci teneva fare bene qui, ora sta a lui cercare continuità, ha qualità”.

L’obiettivo nostro è la salvezza, eravamo in 17 oggi, guai a fare voli pindarici: affrontiamo ogni gara come fatto fino ad ora, siamo venuti meno in una partita finora a parte quella con la Lazio che è una squadra molto forte. Non dimentichiamo inoltre che oggi in campo c’erano due giocatori della Lega Pro più altri due dalla Serie B.  Avere più dubbi ti crea delle difficoltà ma ben vengano, nella qualità dei giocatori si è migliorato ma è importante in una Serie A così difficile avere il numero giusto di giocatori; nelle gare ravvicinate ci può essere difficoltà a prepararle, cerchiamo di recuperare energie e affrontiamo ogni partita nel migliore dei modi, senza dimenticare quello che è successo l’anno scorso dopo il girone d’andata con gli infortuni. La qualità di quest’anno è diversa, il Lecce ha pareggiato con la Juventus, la classifica è molto corta: guai ad abbassare la guardia”.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News

Altro da News