Resta in contatto

Approfondimenti

Vent’anni fa la prima vittoria a San Siro

Il sito del club celebra la prima vittoria del Parma a San Siro contro l’Inter. Era la squadra di Buffon, Cannavaro e tanti giocatori di talento

Vent’anni fa, tra la conquista della sua seconda Coppa Italia a Firenze contro la Fiorentina e della sua seconda Coppa Uefa a Mosca contro l’Olympique Marsiglia, il Parma Calcio trovò il tempo di battere, per la prima volta nella sua storia, l’Inter in una trasferta di campionato.

Un’impresa storica, che si é ripetuta soltanto un ventennio più tardi, nella scorsa stagione, quando fu ancor più leggendaria, perché ottenuta con le vesti della sorprendente neo promossa. Il colpo del 1999 è la pagina della Storia Crociata che oggi rileggiamo, in vista del prossimo impegno in Serie A della nostra squadra nello stadio Giuseppe Meazza contro l’Inter, in programma sabato 26 ottobre (fischio di inizio: ore 18).

Si giocò in anticipo, sabato 8 maggio 1999. Il Fenomeno del calcio mondiale di allora, l’attaccante brasiliano Ronaldo, portò in vantaggio i padroni di casa al 25′ con uno spettacolare bolide calciato di destro da fuori area, che trafisse il nostro portiere Gianluigi Buffon, indirizzando il pallone in rete a fil di traversa.

Era l’Inter, allenata dall’inglese Roy Hodgson, che tra le sue fila vantava, tra gli altri, anche capitan Beppe Bergomi e Roberto Baggio, gli argentini Javier Zanetti e Diego Simeone, il francese Yuri Djorkaeff. I Crociati ribaltarono l’incontro nel secondo tempo. Pareggiando immediatamente, al 47′, con una perentoria girata di testa del centrocampista croato Mario Stanic, il quale si elevò più in alto di tutti nell’area avversaria per finalizzare su corner. Dopo un paio di minuti (49′), arrivò il raddoppio (1-2), opera tecnica di Faustino Asprilla, che inserendosi in area sulla destra fece rimbalzare la palla sul terreno, la stoppò di petto e al volo orientò di destro un pallonetto che stregò Sebastien Frey, allora a guardia della porta nerazzurra.

Il successo si completò (1-3) al 62′ con un gol fantastico di un altro nostro centrocampista. Diego Fuser, scendendo sulla fascia destra, nella medesima posizione in cui segnò Tino, tirò un diagonale imprendibile con potenza, coordinazione e precisione balistica. In quella partita, che al Parma, a tre giornate dal termine del campionato, valse tre punti determinanti per il quarto posto e la qualificazione alla Champions League, Ronaldo colpì una traversa e impegnò Buffon in un doppio miracolo (rigore neutralizzato e parata su una conclusione a botta sicura).

INTER-PARMA 1-3 (8 maggio 1999)

fonte: parmacalcio1913.com

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News

Altro da Approfondimenti