Resta in contatto
Sito appartenente al Network

News

Pecchia: “Dubbio Chichizola: domani conta l’atteggiamento”

Fabio Pecchia - fotoparmacalcio1913.com

Il tecnico alle prese con una lunga lista di infortuni, ultimo Dennis Man: “Il Parma continuerà a fare le proprie prestazione, indipendentemente dagli uomini”

La mattinata del Parma è cominciata in salita. Non bastava l’insidia Reggina sul cammino crociato, ci si è messa anche l’assenza di Dennis Man e il dubbio innescato dalle condizioni non ottimali di Leandro Chichizola a movimentare la vigilia in casa crociata. Ma Fabio Pecchia non si butta giù, anzi: ci vede anche il lato positivo. “Mi dispiace per Dennis – ha detto in conferenza stampa – ma dobbiamo affrontare la gara pensando a chi scende in campo, con il nostro modo di essere. Il Parma continuerà a fare la propria prestazione facendo quello che sa fare. Se penso a un cambio di modulo? Al di là di questo, c’è stato un cambio in corsa già domenica e abbiamo lavorato per avere alternative valide in gara. Questo dipende dal tipo di gara che poi si sviluppa, la dinamica della gara può sempre cambiare. Non credo che ci saranno grandi stravolgimenti in questo senso però. Quello che voglio io è vedere il Parma, indipendentemente dal modulo. L’importante è vedere l’atteggiamento, l’idea della squadra deve essere sempre quella mostrata fino ad ora“.

L’esame si fa duro, dato che al Tardini arriva la capolista: “Affrontiamo una squadra che ha avuto una partenza straordinaria – ha precisato Pecchia – molto solida, riesce a trovare la via del gol con tanti giocatori e con un’identità ben precisa. Vogliamo testare quella che è la nostra evoluzione, contro una squadra di rispetto che non è lì per caso. I numeri della Reggina sono straordinari, fa gol, subisce poco e quando c’è questo è merito del lavoro dell’allenatore. Compatti, stretti, ha la qualità di Menez che gli consente imprevedibilità. Poi la coppia difensiva è molto forte, la squadra ha un vissuto e riesce a gestire alcune situazioni molto bene.  Pippo ha una squadra molto simile a lui. Giocatori di forza e tanta esperienza. La mia squadra di giovani e di potenzialità dovrà fare la sua partita, pensando che sarà un ottimo test per la nostra crescita“.

Crescita che rischia di essere messa in discussione squalifiche (Juric) e infortuni. “Quelli che erano fuori rimangono fuori – dice l’allenatore – bisogna aggiungere Man alla lista. Non c’è nessun tipo di recupero per domani. Se Ansaldi può fare il centrocampista? Sì, su di lui è solo una questione di inserimento e tenuta, voglio procedere gradualmente. E’ un jolly straordinario, che può ricoprire tutti i ruoli tranne quello di difensore centrale e quello di punta. Ho ancora dei dubbi nella scelta dei calciatori, ne ho a disposizione abbastanza per affrontare questa partita. Chichizola? Lascia qualche dubbio, la sua condizione fisica lascia qualche dubbio. Sul discorso degli infortuni penso sia un momento comune a tante squadre. Perdono giocatori continuamente. Però in queste situazioni il gruppo si deve compattare per affrontare la partita. Io ci vedo anche un lato positivo: possiamo sempre valutare la rosa nel pieno. In assenza di calciatori, anche un allenatore è spinto a far ruotare gli uomini“. 

12 Commenti
Subscribe
Notificami
guest

12 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Altro da News