Resta in contatto

News

Iachini: “Il mio futuro? Parlerò con la società”

Il tecnico in conferenza stampa: “Questa è una società seria e competente, a livello di persone, dirigenti e proprietà, ma quest’anno siamo stati sfortunati”

Nella penultima interrogazione, Beppe Iachini ha lasciato la porta aperta, con uno spiraglio sul suo futuro come allenatore del Parma. La società, non è un segreto, si sta guardando intorno per scegliere il profilo migliore dal quale ripartire, Beppe vanta ancora un contratto con il club di Krause ma di questi tempi, si sa: i contratti valgono e non valgono. Prima di qualunque decisione, il presidente americano e i suoi dirigenti si siederanno al tavolo per comunicare a Iachini la loro scelta. “La prossima settimana – dice il tecnico – parlerò con la società e di conseguenza valuteremo. Quest’anno non siamo mai stati messi sotto da nessuno, nonostante tante problematiche che non mi sarei aspettato al momento del mio arrivo. C’è rammarico per quel che abbiamo creato, ma spesso non siamo riusciti a vincere. In attacco abbiamo perso tanti elementi importanti. Siamo cresciuti ed abbiamo fatto un percorso importante con i giovani che abbiamo valorizzato, ma siamo stati sfortunati. Bisognerà migliorare in fase offensiva a livello di concretezza. Ci è mancato questo.

Questa è una società seria e competente, a livello di persone, dirigenti e proprietà, ma quest’anno siamo stati sfortunati: anziché puntare alla promozione questa squadra, con un bravo allenatore si ritrova qui ad aver fatto una stagione di questo tipo. A volte il calcio è così. Poi i giocatori non sono sereni come dovrebbero e perdono entusiasmo quando c’è ansia durante una rincorsa. Detto questo delle basi sono state tracciate. Cosa rifarei? Me lo sono chiesto anch’io. C’era la necessità di dare un vestito alla squadra, mi dava fastidio tenere fuori Man o Bernabé, Circati stava crescendo, mi dava fastidio tenere fuori Cobbaut, Vazquez tenerlo così basso. Abbiamo provato a fare una rincorsa giocando con tutti i giocatori più offensivi. Ci è mancata tante gente soprattutto davanti. Simy è un ragazzo d’oro, ma era fermo da tanto, ma se avesse sfruttato le occasioni che ha avuto magari sarebbe svoltata la stagione. I ragazzi hanno sempre dato tutto. Dispiace per società e tifosi. Dopo la gara dell’ andata contro l’Alessandria perché la squadra stava uscendo da un momento di timore, di paura. Stavamo uscendo da un momento negativo. Eravamo in crescita, invece poi si è fermato il campionato per 35 giorni. Abbiamo perso Benek ed Inglese per delle contusioni e sono sorte alcune problematiche. Strada facendo poi abbiamo provato ad inserire ragazzi nuovi a gennaio, ma anche lì abbiamo avuto qualche problema. Il presidente ha fatto il massimo, i direttori hanno fatto tutto quello che si poteva fare anche sul mercato. Noi anche, come gruppo, abbiamo fatto il massimo. L’idea era quella, poi ma abbiamo avuto tante problematiche inaspettate che abbiamo cercato di superare. Volevamo fare tutto perfetto, ma non ci siamo riusciti“.

Parma è una piazza che sicuramente tornerà dove merita, c’è un ambiente ed una tifoseria che lo meritano. Ci sono momenti dove basta mettere a posto due cose e sei a posto. Qui c’è stato un cambio di società, e quando c’è un cambiamento ed è normale che ci voglia un po’ più di tempo, ma in questo lavoro il bello è dover lavorare per sistemare le cose e non trovarsi la tavola già apparecchiata“. Da sabato sarà tempo di bilanci, ma per dovere bisogna giocare l’ultima partita: a Crotone il Parma si congederà e da sabato comincerà a riflettere sul futuro e a pianificare: con o senza Iachini. “È una partita particolaredice l’allenatore nella sua ultima conferenza pre gara della stagione – andremo con l’obiettivo di verificare alcuni ragazzi che in prospettiva dovranno rientrare nell’organico della prossima stagione, per farli crescere e migliorare. Sarà una gara oggetto di ulteriori verifiche. Siamo spesso stati la squadra più giovane del campionato, servirà per il loro futuro“.

19 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
19 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Altro da News