Resta in contatto

News

Una bolla per salvare la Serie A. E i play-off non sono più tabù

Il calcio corre ai ripari: pronto il piano B

Esiste solo un modo per salvare il sistema calcio dall’implosione: continuare a giocare, nonostante tutto e ad ogni costo. L’incontro tra i medici dei club non ha prodotto proposte rivoluzionarie: si parla di un tampone in più per i calciatori, idea che non sembra però particolarmente illuminata visto che i 4 test in 5 giorni effettuati dalla Nazionale Under 21 non hanno impedito il rinvio del match contro l’Islanda.

Torna a serpeggiare l’idea di un ‘lockdown del calcio’, di cui nessuno però vuole prendersi la paternità: rinchiudere le squadre nei propri ritiri continuando ad effettuare tamponi e permettendo loro di uscire solo per disputare le partite permetterebbe di smaltire una serie di criticità ma sarebbe una soluzione drastica che non piacerebbe affatto ai calciatori.

Intanto è previsto per domani l’esame da parte della Lega A delle offerte di fondi di investimento pronti a versare nuovi capitali.
E mentre sempre più club iniziano a considerare la possibilità di non presentarsi in campo in caso di contagi troppo numerosi – in questo senso il rinvio di Juventus-Napoli rappresenterebbe una sorta di ‘liberi tutti’ – con un numero di date esiguo per recuperare le partite rinviate, si torna a pensare alla soluzione dei playoff. Lo scrive “La Repubblica”.

 

 

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Altro da News