Resta in contatto

Rubriche

Accadde oggi: il Parma conquista la serie A

Trent’anni fa i gialloblù di Scala si aggiudicano il derby con la Reggiana e ottengono la storica promozione con una giornata d’anticipo

Il 27 maggio del 1990 è una data che resterà scolpita per sempre nella memoria di tutti i tifosi. In quella domenica di trent’anni fa il Parma batte per 2-0 la Reggiana nel derby dell’Enza e conquista la prima storica promozione in serie A con una giornata d’anticipo. L’inizio di una cavalcata incredibile che avrebbe portato in bacheca coppe e successi in ambito nazionale ed europeo ma in molti non dimenticano che la favola cominciò proprio da lì.

LA PREMIATA DITTA. Già al 7′ il match si incanala sui binari giusti: Minotti lancia Osio che d’esterno destro beffa De Vecchi e Facciolo in uscita. I gialloblù controllano, non rischiano praticamente nulla e allo scadere siglano il raddoppio della sicurezza. Osio pesca in campo aperto Melli che brucia i difensori granata e in diagonale sotto la curva Nord certifica il salto nell’Olimpo del calcio.

FESTA IN PIAZZA. Al triplice fischio può scatenarsi la festa in campo e sugli spalti, attesa da 87 anni. La dedica è per il presidentissimo Ernesto Ceresini, scomparso il 4 febbraio, che non fece in tempo a vedere esaudito il suo sogno. Il figlio Fulvio, che assume le redini, esplode di gioia e anche di rabbia verso lo spicchio occupato dai tifosi ospiti che avevano infangato la memoria del compianto padre. Poi i caroselli si spostano in piazza, dove la statua di Garibaldi è ricoperta da un lungo mantello a scacchi gialloblù e la gente può dare libero sfogo alla propria gioia.

MILLE EMOZIONI. Il quarto posto è blindato dopo una stagione sulle montagne russe, caratterizzata da un brillante avvio e dalla doppietta di Ganz nel derby d’andata al Mirabello. Da quel momento una crisi nera, in cui si mescolano sette sconfitte, compreso lo 0-2 a tavolino con la Reggiana a causa del controverso caso dell’accendino di Cascione, in nove giornate e, soprattutto, la scomparsa di Ernesto Ceresini, rimettono tutto in discussione. Ma il gruppo si compatta, la dirigenza rinnova il contratto a Scala e la striscia di dieci risultati utili consecutivi (sette vittorie e tre pareggi) è il lasciapassare per la prima promozione in serie A.

PARMA-REGGIANA 2-0

Marcatori: 7′ pt Osio, 44′ st Melli

PARMA: Zunico, Donati, Gambaro, Minotti, Apolloni, Susic, Melli, Pizzi (1′ st Ganz), Osio, Catanese, Zoratto. A disp.: Bucci, Monza, A.Orlando, Giandebiaggi. All.: Scala

REGGIANA: Facciolo, De Vecchi, Nava, Catena (33′ st Guerra), De Agostini, Zanutta, Mandelli (17′ st Rabitti), Dominissini, Silenzi, Gabriele, Bergamaschi. A disp.: Fantini, Paganin, Tacconi. All.: Marchioro

Arbitro: Sguizzato di Verona

Note: Spettatori 14930 circa. Ammonito Osio (P)

 

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News

Altro da Rubriche