Resta in contatto

News

A Collecchio primi gol dopo il lockdown: Cornelius in grande spolvero

Il pallone è tornato al centro delle attività, qualche schema e un accenno di partitella

Palla al centro, fischia D’Aversa. A Collecchio il Parma inaugura il suo primo allenamento collettivo dopo la quarantena. Dal 10 marzo non si vedevano certe scene al centro sportivo, due mesi e 12 giorni dopo l’allenatore del Parma è tornato a dirigere un allenamento ‘vero’ – doppio per l’occasione – dopo che ha visto i suoi scorrazzare per i campi di Collecchio nei giorni scorsi senza pallone, impegnati in test e corse per valutare le generali condizioni degli atleti dopo il lockown. D’Aversa non ha mai perso di vista i suoi giocatori, va detto. E da oggi, con il protocollo che autorizza la ripresa della vita quasi normale delle squadre di calcio, si è entrati ufficialmente nella fase due. Il pallone è tornato al centro delle attività, qualche schema e un accenno di partitella che ha visto in grande spolvero Andreas Cornelius, pronto a spingere in porta il primo pallone utile dopo la quarantena. Meglio non dimenticare come si fa, in attesa di tornare a godere di alcune sensazioni. Esercizi con molti duelli di tre contro due, qualche urlaccio di D’Aversa a suonare la carica, tutto lo staff rigorosamente in mascherina e distanziati l’uno dall’altro.

NODO POSITIVO – Insomma, anche il calcio prova a prendere possesso di quelle che erano le caratteristiche della competitività e del duello, seppure a piccole dosi. La strada è stata tracciata anche dalla pubblicazione del protocollo, che a pagina 8, nel punto 5 che parla di situazioni specifiche, focalizza l’attenzione sul nodo di eventuali positivi. Qualora, durante il periodo di ripresa degli allenamenti di gruppo, ci sia un caso di accertata positività al COVID-19, si dovrà provvedere all’immediato isolamento del soggetto interessato. Inoltre, si dovrà provvedere a pulizia/sanificazione. Da quel momento, tutti gli altri componenti del Gruppo Squadra verranno sottoposti ad isolamento fiduciario presso una struttura concordata; saranno sottoposti ad attenta valutazione clinica sotto il controllo continuo del Medico Sociale, saranno sottoposti ad esecuzione di Tampone (anche rapido) ogni 48h per 2 settimane, oltre ad esami sierologici da effettuarsi la prima volta all’accertata positività e da ripetersi dopo dieci giorni, o secondo periodicità o ulteriore indicazioni del CTS. Nessun componente del suddetto GRUPPO Squadra potrà avere contatti esterni, pur consentendo al gruppo isolato di proseguire gli allenamenti”.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News

Altro da News