Resta in contatto

News

Faggiano: “D’Aversa in emergenza sta lavorando bene” (VIDEO)

Il direttore sportivo a fine partita: “Il mercato? Dobbiamo fare attenzione al budget che abbiamo a disposizione, budget che in questo momento non c’è”

Al termine della partita pareggiata contro la Fiorentina per 1-1, il direttore sportivo del Parma Daniele Faggiano si presenta in zona mista a commentare una gara sofferta che ha visto i suoi uscire con un punto importante per la classifica dei crociati: “Fiorentina e Parma sono due belle squadre, che probabilmente faranno strada. Abbiamo cercato di costruire una rosa che coniugasse qualità tecniche e caratteriali. Pure oggi i ragazzi, soprattutto nel finale quando affiorava la stanchezza, hanno dato tanto come carattere e hanno gettato il cuore in campo, oltre l’ostacolo. È stata una bella partita. Forse nel primo tempo, senza fare polemica, siamo stati penalizzati da qualche svista. 

Capisco sia difficile. Ci stiamo aggiornando un po’ tutti su quanto stabilito dal nuovo protocollo. Questa decisione sul fuorigioco di oggi, in effetti, è un po’ grossa, ma chissà se avessimo segnato, perché se abbiamo un difetto è, a volte, nelle conclusioni. Possiamo concludere di più e con maggior precisione. D’altronde allenarci per molte settimane senza Bruno Alves, Inglese, Grassi, Cornelius e Gagliolo non è facile e porta anche a essere meno cinici. Va detto che chi è stato chiamato in causa, come Dermaku e Karamoh, ha fatto benissimo. Si sta già parlando di mercato? Dico solo che è prematuro e che bisogna fare i conti con il nostro budget, che per il momento non c’è. 

Al mercato di gennaio meno si tocca una squadra, meno danni si fanno. Lo penso da sempre e l’ho sempre detto. Il nostro mercato inizia dal recupero dei nostri giocatori infortunati. Questo è il nostro obiettivo. Questo sarà il punto di partenza per analizzare eventuali interventi per arrivare bene fino in fondo al campionato, senza soffrire come l’anno scorso. Il rinnovo del contratto a Scozzarella? È normale che queste sue prestazioni ci fanno pensare in positivo. Venire al Franchi, a Firenze, dove è partito il nostro cammino con la promozione in B e con in campo il mister, Iacoponi e Scozzarella porta sempre piacevoli ricordi e stimoli. Se, poi, avessimo anche vinto…”.

4 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
4 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Altro da News