Resta in contatto

Approfondimenti

Amarcord: il rigore del capitano

Fonte: Parma Calcio 1913

Due anni fa a Firenze contro il Pordenone fu proprio Lucarelli a siglare il penalty decisivo che valse l’accesso alla finale play-off di Lega Pro

Esattamente due anni fa, il 13 giugno del 2017, il Parma sconfisse il Pordenone ai rigori al Franchi di Firenze e si guadagnò l’accesso alla finale play-off di Lega Pro poi vinta pochi giorni dopo sull’Alessandria. Il penalty decisivo, il sesto della serie ad oltranza, lo realizzò proprio il capitano Alessandro Lucarelli che si prese la responsabilità di andare sul dischetto e spiazzò Tomei con una conclusione a mezza altezza. Al resto ci aveva già pensato il portiere Frattali che respinse i tentativi di Misuraca e De Agostini rendendo ininfluente l’unico errore crociato ad opera di Scavone.

SFIDA INFINITA. Era il terzo confronto stagionale tra le due squadre, di sicuro il più importante, e per l’ennesima volta fu il Parma ad uscirne vincitore non senza sofferenza. Il vantaggio in avvio di Scaglia e un buon primo tempo illusero gli uomini di D’Aversa che nella ripresa subìrono il prepotente ritorno dei neroverdi, meritatamente a segno a dieci minuti dalla fine grazie a Marchi in mischia. Nei supplementari si rischiò il minimo indispensabile anche se al 120′ un contatto tra Frattali e il neoentrato Buratto (che, però, si lanciò in avanti ben prima di essere toccato dall’estremo difensore) all’interno dell’area, non sanzionato dall’arbitro Pillitteri, fece correre più di un brivido lungo la schiena dei sostenitori ducali accorsi in Toscana. Che poterono liberare la loro esultanza solo dopo il rigore di Lucarelli, subentrato dalla panchina ed eletto ancora di più il simbolo della rinascita.

PARMA-PORDENONE 6-5 d.c.r. (1-1 dopo i tempi supplementari)

Marcatori: 15′ pt Scaglia (Pa), 35′ st Marchi (Po).

Sequenza rigori: Padovan (Po) gol, Edera (Pa) gol, Misuraca (Po) parato, Scaglia (Pa) gol, Suciu (Po) gol, Scavone (Pa) palo, Martignago (Po) gol, Corapi (Pa) gol, Burrai (Po) gol, Munari (Pa) gol, De Agostini (Po) parato, Lucarelli (Pa) gol

PARMA (4-3-3): Frattali; Mazzocchi (18′ st Lucarelli), Iacoponi, Di Cesare, Scaglia; Munari, Scozzarella (39′ pt Corapi), Scavone; Nocciolini (37′ st Edera), Calaiò, Baraye. A disp.: Zommers, Ricci, Saporetti, Garufo, Coly, Messina, Giorgino, Simonetti, Sinigaglia. All.: D’Aversa.
PORDENONE (3-4-2-1): Tomei; Parodi (26′ st Martignago), Ingegneri, Marchi; Semenzato, Burrai, Suciu, De Agostini; Misuraca, Cattaneo (14′ pts Buratto); Pietribiasi (26′ st Padovan). A disp.: D’Arsiè, Pellegrini, Zappa, Gerbaudo, Bulevardi, Arma. All.: Tedino
Arbitro: Pillitteri di Palermo.
Note: Ammoniti Corapi, Scaglia (Pa), Misuraca, Marchi, Semenzato (Po)

2 Commenti

2
Lascia un commento

avatar
2 Comment threads
0 Thread replies
0 Followers
 
Most reacted comment
Hottest comment thread
0 Comment authors
Commento da Facebook Recent comment authors
  Subscribe  
più nuovi più vecchi più votati
Notificami
Commento da Facebook
Ospite
Commento da Facebook

…il rigore più importante fu quello sacrosanto negato al pordenone nel finale di gara…mi si era fermato il cuore..

Commento da Facebook
Ospite
Commento da Facebook

Il rigore più importante di sempre.Ha spostato le fortune del Pr……

Advertisement
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News

Altro da Approfondimenti