Resta in contatto

Esclusive

ESCLUSIVA FP – Perrone: “A breve campi nuovi a Collecchio”

Il direttore operativo del Parma spiega i lavori di manutenzione in corso al Centro Sportivo off limits al pubblico per le prossime settimane

Nel consueto notiziario di domenica scorsa il Parma aveva annunciato che il Centro Sportivo di Collecchio non poteva essere accessibile al pubblico per almeno due settimane perchè all’interno della struttura sarebbero stati avviati una prima fase di lavori di manutenzione straordinaria che non consentivano la libera fruizione dell’impianto. Il Chief Operating Officer del club crociato, Stefano Perrone, ha spiegato nel dettaglio a ForzaParma in cosa consistono i cambiamenti in atto. “Stiamo rifacendo da zero un campo e il via vai di mezzi nel piazzale non avrebbe favorito il regolare afflusso dei tifosi agli allenamenti -racconta- è il primo intervento importante da quando la nuova società ha riacquistato il Centro Sportivo di Collecchio. I campi, che esistono dal 1999, erano arrivati a fine naturale e necessitavano da molti anni di un manto diverso”.

Quanto dureranno gli interventi?

Abbiamo stilato un programma di interventi sul medio-lungo periodo, nell’arco di quattro mesi, per rinnovare completamente i terreni di gioco e presentarci al via della prossima stagione in settembre con un restyling totale . L’obiettivo è di alternare i lavori in modo da lasciare sempre a disposizione un campo alla prima squadra che già da inizio aprile potrà usufruire del nuovo prato“.

Il resto dei lavori proseguirà in estate?

Non vorremmo creare un disagio troppo grosso a squadra e tifosi, per gli altri lavori aspetteremo la fine del campionato. Ma puntavamo a consegnare nell’ultimo mese e mezzo al Parma un campo altamente performante“.

Cosa accadrà più nello specifico?

A differenze degli accorgimenti e delle situazioni di routine che avvengono periodicamente questo è un intervento più profondo mirato, per così dire, al core business. Tiriamo via il primo strato, poi ci sarà la verifica dei drenaggi, la sabbiatura e la rizollatura a rotoli con una gramigna particolare denominata bermuda che consente di formare un tappeto più resistente a livello meccanico. Molto più adatto all’attività di allenamento giornaliero“.

In questo periodo quanti mezzi e persone vengono utilizzate?

La fresatura superficiale e i microdrenaggi prevedono l’impiego di almeno tre trattori e dai quattro ai sei giardinieri“.

Quando avete deciso di procedere alla fase operativa?

E’ chiaramente un’attività già pianificata, avevamo ordinato da tempo la pezzatura d’erba dal vivaio. E’ un campo già vivo e piantato da agosto, pronto per l’utilizzo immediato“.

 

1 Commento

1
Lascia un commento

avatar
1 Comment threads
0 Thread replies
0 Followers
 
Most reacted comment
Hottest comment thread
0 Comment authors
Commento da Facebook Recent comment authors
  Subscribe  
più nuovi più vecchi più votati
Notificami
Commento da Facebook
Ospite
Commento da Facebook

Coprite la curva Nord… P.. C.. D.. O

Advertisement
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News

Altro da Esclusive